Posts Taggati ‘cervello’

«Non si capisce un’acca»

In senso figurato: non capire niente di quello che dice o scrive

Quando senti alcuni parlare o scrivere ti manca il respiro, come se qualcuno ti stesse strangolando. Quel senso di pace interiore che avevi prima, ora è tutto un subbuglio. Cerchi di sforzarti di capirci qualcosa, ma alla fine ti accorgi che il tuo cervello sta fumando e rinunci a tutto. Ti alzi e te ne vai o giri pagina. Il problema è quando sei costretto a rimanere seduto ad ascoltare il predicozzo. O pensi ad altro oppure fai la guerra alle tue palpebre che fanno di tutto per abbassarsi. Ogni tanto alzi gli occhi e guardi l’oratore che imperterrito si atteggia in modo sofisticato credendo di essere Gesù che dal monte parla alla folla estasiata. Perché alcuni si complicano e complicano la vita con espressioni a dir poco aliene? Perché fanno fatica a fare ragionamenti logici e semplici?

Leggi Tutto Nessun Commento

Veleni mentali

Una volta penetrati cambiano il volto del cervello facendogli assumere la forma di un lungo serpente attorcigliato.

Hanno il potere di riaffiorare quando meno ce l’aspettiamo. Ci torturano e turbano la nostra pace. Minano il nostro equilibrio e minacciano i rapporti personali. Vorremmo dimenticarli, lasciarli, abbandonarli, ma ci è difficile farlo. Una forza oscura li fa perdurare nella nostra memoria. Ombre fitte che calano sulla luce delle nostre attività. Sono i cattivi ricordi, i dissapori non chiariti, le ferite nascoste, i risentimenti per torti

Leggi Tutto Nessun Commento

Abbiamo smesso di farci delle domande

Forse non abbiamo smesso di farci delle domande. Il punto è che ci fidiamo troppo delle risposte degli altri.

Per Bauman, globalizzati vuol dire che ciascuno di noi ha più o meno lo stesso destino. A questo punto, secondo il sociologo polacco, scomparso il mese scorso, ci si deve chiedere, non se la globalizzazione sia buona o cattiva, ma come padroneggiarne gli effetti. Imparando a conoscerla di più ci si accorge che essa presenta molti aspetti ancora sconosciuti, ed è giusto sottoporla a critica per capire in maniera chiara i

Leggi Tutto Nessun Commento

E’ sempre la stessa storia!

stessastoria

Perdiamo le rotelle del cervello senza neanche accorgercene.

L’irrequietezza è una caratteristica dei tempi moderni. I testimoni di Geova non ne sono immuni. La calma dell’anima, intesa come equilibrio con se stessi e con gli altri, è uno dei concetti fondamentali della nostra esistenza cristiana. Chi ha conoscenza di se stesso sa che i difetti di cui si soffre sono evidenti da una parte e nascosti dall’altra. I difetti più insidiosi sono quelli che si approfittano delle nostre debolezze, facendoci credere di non essere né malati né sani, oppure di essere sani o malati, senza sapere il perché. Se la troppa attività rende irrequieti, la troppa inattività rende la tranquillità sin troppo benevola con se stessi. E’ difficile ammettere a noi stessi la verità di ciò che realmente siamo. Spesso ci lamentiamo dei nostri mali e della nostra sorte, come se fossimo i soli nell’universo a patirne le conseguenze. Come disse, appropriatamente Pietro: “In quanto alle sofferenze, si compiono nell’intera associazione di fratelli che sono nel mondo” – I Pietro 5:9.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA