Posts Taggati ‘comitati giudiziari’

Nostro Dio liberaci dai comizianti che riempiono la Sala del Regno di parole vuote

Le congregazioni non hanno bisogno di discorsi vuoti e di parole simili a gong che rimbombano o a cembali dal suono assordante. I fratelli hanno bisogno di fatti, di azioni concrete, di semplicità e genuinità. L’ipocrisia, la retorica, il formalismo e l’artificiosità di alcuni oratori propagandisti fa venire il mal di testa.

Date a questi retori del nulla, ai pastori con la canèta de véder, il telo che Gesù si cinse ai fianchi e la bacinella d’acqua per lavare i piedi agli apostoli (Giovanni 13: 4,5). Che vadano a lavare i piedi consumati e piacevoli dei fratelli che portano la buona notizia per mari e monti e che si spendono nel servirsi gli uni gli altri per amore di Geova.

Leggi Tutto Nessun Commento

Religione ed esercizio della giustizia divina

Prima aiutare e poi giudicare

E’ difficile non discutere di azioni giudiziarie adottate all’interno delle comunità religiose. Il provvedimento dell’espulsione o scomunica continua a toccare le coscienze dei cristiani, soprattutto quelle degli interessati e dei loro familiari ed è sovente causa di dolore e sofferenza per tutti quelli che ne sono coinvolti: il trasgressore, la sua famiglia e la comunità religiosa di appartenenza. Gli inattivi, per un certo verso, sono considerati e trattati come dei disassociati, con l’unica differenza che puoi parlare e salutarli, guardandoti bene però dal socializzare con loro.

La pratica di espellere i trasgressori impenitenti è scritturale e ciò che viene da Dio – sempre che non si hanno dubbi sulle Sacre Scritture – è vero e accettabile, anche se a volte non comprensibile dal punto di vista umano. Altro discorso è il modo di amministrare la giustizia divina nei confronti di un trasgressore.

Leggi Tutto Nessun Commento

“Fermezza quando è necessario, misericordia quando è possibile”

faldoniSono un inattivo e vi scrivo in merito all’interrogazione di un membro del corpo direttivo da parte della commissione istituzionale australiana. Ho atteso che “le acque agitate” si calmassero un po’ per non farmi condizionare dai giudizi del momento che ho letto in rete. Spero di fare un’analisi lucida, anche se da inattivo e quasi distaccato dal clamore che c’è stato dopo l’audizione. Conosco bene le procedure dei comitati giudiziari, perché ne ho fatto parte per molti anni. Sono stato anche membro dei comitati speciali che riguardavano quei casi complicati dove era difficile trovare una soluzione equa. Quando ero presidente di questi comitati, la prima cosa che raccomandavo agli altri membri era lo studio delle procedure riportate nel Ks (il libro di testo degli anziani) e la lettura degli articoli “Geova, l’imparziale giudice…” e “Anziani giudicate con giustizia” che si trovano nella Torre di Guardia dell’1-7-1992. Molte di queste procedure con riferimenti biblici sono corrette e giuste. Il problema è che molti anziani non le studiano o le applicano in modo sbagliato. Una massima che mi ha sempre guidato durante i comitati giudiziari recita così: “Fermezza quando è necessario, misericordia quando è possibile”.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA