Posts Taggati ‘coraggio’

L’amore tappa la bocca alle offese

Qualunque offesa riceviamo, manteniamo una compostezza di spirito, rinunciando ai legittimi diritti piuttosto che agire di impulso finendo per vivere una vita conflittuale.

L’ESEMPIO DI CRISTO

Cristo sopportò, in maniera mansueta, innumerevoli offese. Il disprezzo dei giudei era tale, che decisero di espellere dalla sinagoga, chiunque affermasse che egli era il Cristo (Giov 9:22). Lo odiavano di un odio mortale. Nonostante ciò, Cristo sopportò con mansuetudine senza mai oltraggiare chi lo offendeva. Non manifestò nessuna amarezza, né turbamento, mai la sua serenità fu scossa, in lui non c’era spirito di vendetta. Pregò persino che i suoi nemici fossero perdonati, giustificandoli perché non sapevano quello che facevano.

Leggi Tutto Nessun Commento

Gesù affrontò il problema degli abusi spirituali?

Durante tutta la sua storia il popolo di Dio ha vissuto il fenomeno degli abusi spirituali, a volte senza rendersene conto e altre volte senza capire dove fosse lo sbaglio. Gesù, durante il suo ministero, affrontò questo problema in modo diretto.

 Per molti tdG è impensabile che nella propria organizzazione, uomini scritturalmente qualificati possano arrivare al punto di commettere abusi spirituali. L’abuso spirituale stravolge completamente la relazione che un credente ha con il suo Dio, perché oltre alla religione e ai suoi rappresentanti, mette in discussione l’intero modo di adorarlo. Può indurre il credente a non credere più, il fedele a perdere ogni speranza, il servitore a ribellarsi a Dio. La questione è molto seria.

Leggi Tutto Nessun Commento

«Gli resistei faccia a faccia»

Ossia, opporsi a viso aperto quando c’è ipocrisia

Pietro stava in compagnia dei cristiani gentili ad Antiochia di Siria. Quando arrivarono certi ebrei da Gerusalemme, per timore degli uomini, si separò dai non ebrei, contraddicendo la direttiva dello spirito: per Dio non esistono distinzioni carnali. Coraggiosamente Paolo riprese pubblicamente Pietro, poiché il suo comportamento nuoceva al progresso del cristianesimo. — Gal 2:11-14.

Leggi Tutto Nessun Commento

Don Abbondio, un parroco di «coccio»

don-abbondio-e-il-cardinale-borromeo

Una similitudine con i tanti anziani di congregazione che “tirano a campare”.

“Il coraggio uno non se lo può dare” diceva un rassegnato don Abbondio al cardinale Federico Borromeo per giustificare il suo comportamento codardo nella vicenda di Renzo e Lucia. Don Abbondio conosceva molto bene la dottrina della Chiesa, ma in lui non era attiva, lui era in letargo. Nessun insegnamento lo destava dal suo torpore, né scuoteva la sua coscienza. Forse non era mai andato oltre la sufficienza dei suoi incarichi e la sua fede era diventata superficiale e meccanica. Chissà se avesse mai supplicato Dio di dargli più coraggio nell’assistenza alle pecore che la Chiesa gli aveva affidato. Di fronte alle domande pressanti e incalzanti del cardinale Borromeo, don Abbondio tergiversa, fa dei ragionamenti

Leggi Tutto 1 Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA