Posts Taggati ‘corpo direttivo’

La mania delle regole

Ma le regole a cosa servono?

I veri cristiani sono incoraggiati a camminare secondo una “regola di condotta”, che ha relazione con l’esercizio della fede nel sacrificio di Gesù (Galati 6:16). Questa norma dirige in maniera consistente la vita di ogni cristiano ed esercita un’influenza potente nel suo comportamento. Il cristiano è avvertito di non camminare “secondo le cose elementari del mondo”, cioè i principi che regolano la vita di questo mondo umano in contrapposizione alle cose profonde dello Spirito di Dio (Colossesi 2:8, 9). Esistono quindi regole divine e umane.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il peso dell’autorità

Disturba non poco coloro che studiano le strategie persuasive quando constatano che in epoca moderna, l’umanità cosi progredita tecnologicamente, continui a manifestare tanta ingenuità e tante debolezze nei confronti dei manipolatori del consenso. C’è un principio, che nelle sue molteplici interpretazioni pratiche, rappresenta un fattore motivazionale importante nell’influenzare i comportamenti altrui. Ci riferiamo al peso dell’autorità, in particolare a quello religioso, esercitato nell’ambito delle comunità dei fedeli.

Leggi Tutto 2 Commenti

L’immagine dei Testimoni di Geova alla luce della Buona Notizia

È diffusa in molti una opinione tecnocrate del Corpo Direttivo che offusca la vera natura cristiana. Si è soliti muovergli rimproveri per avere cambiato strategia riguardo alla diffusione della Buona Notizia.

Mi trovo d’accordo con chi crede che la Buona Notizia ha la sua rilevanza spirituale nella diffusione di quanto scritto nella Bibbia e non nella pubblicità – se pur legittima – di un sito, un broadcasting o in una strategia immobiliare. Mi chiedo, quale immagine oggi trasmettiamo alle persone o a coloro che sono critici nei confronti dei tdG. L’immagine che gli altri percepiscono è biblica o tecnologica? Oppure, si tratta di un’immagine appiattita sulle cose terrene come i terreni?

Leggi Tutto 1 Commento

L’anziano INCOMPETENTE / 1

Come si fa a capire subito se un anziano è incompetente, senza dover aspettare anni o purtroppo constatarlo dopo che ha causato un grave danno emotivo e spirituale?

In senso biblico è competente chi “è adeguatamente qualificato per assolvere un determinato incarico”. (2 Corinti 3:5) Non tutti sono qualificati in congregazione per ricevere e ottemperare l’incarico di sorvegliante di congregazione. E non tutti gli anziani rispecchiano le norme spirituali. Non è per niente facile “capeggiare” sui fratelli. Quali segnali indicano se un anziano è capace o incompetente?

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA