Posts Taggati ‘corto circuito’

Anche i pastori vanno in “corto”

Che cosa succede quando l’anziano di congregazione “va di matto e non ne può più”?

Non è raro che in una congregazione esigente e problematica possa capitare che un anziano “svalvoli”. Incombenze onerose, preparazione adunanze, assemblee, visite pastorali, comitati giudiziari, visita del sorvegliante di circoscrizione, problemi spirituali dei fratelli, visite ai malati, sostegno ai deboli, cura della propria famiglia, cura di se stesso e della propria spiritualità, mantenersi integro in mezzo a mille problemi di lavoro secolare, prestare attenzione alla cura delle pecore e a quello che si consiglia, essere sempre sotto i riflettori, a volte di fratelli ingrati, e mantenere compostezza e mitezza. Insomma, a essere onesti, all’anziano che fa di tutto per adempiere in modo cristiano il suo impegno in congregazione va tutto il nostro sostegno. A tutti questi cari anziani sinceri e genuini va tutto il nostro affetto e la nostra comprensione.

Leggi Tutto Nessun Commento

CORTO CIRCUITO

cortocircuito

Le vittime di quelli che sono vittime di un corto circuito spirituale.

Agli inizi si è attratti dalle qualità di Geova. Nel tempo e con il progresso teocratico è sorto in alcuni nominati un dualismo interiore. Servendo Geova dall’interno e coprendo ruoli di responsabilità, si sono accorti che alcuni modi di fare lasciano perplessi. La conoscenza diretta dei meccanismi interni porta a un duplice effetto: da una parte si ha un ruolo ben integrato da esser così assorbiti dagli impegni teocratici e dall’altra si fa passare in secondo piano le qualità di Dio. La macchina organizzativa messa in atto diventa la priorità su tutto il resto. Il nuovo comandamento è per molti: “Ama l’organizzazione come te stesso”. In pratica vuol dire: “Mi concentro più sul ruolo che l’organizzazione mi ha assegnato e meno sulla personalità di Geova, sul Regno di Cristo, sulla Bibbia e sui bisogni reali dei fratelli”. Non stiamo dicendo che i fratelli negano Geova, Cristo e i loro conservi, ma non possiamo fare a meno di constatare che c’è una tendenza a mettere in primo piano più gli aspetti organizzativi e tecnologici e meno quelli umani.

Coloro che gestiscono gli “averi” di Cristo sono uomini imperfetti e i problemi che devono affrontare sono così tanti da diventare ingestibili. Chi è sano di mente è consapevole quanto sia impossibile per un Corpo Direttivo di sette persone imperfette gestire in maniera perfetta più di otto milioni di persone imperfette. Il punto su cui concentrarsi per capirci qualcosa al riguardo, non sono le direttive in sé, a volte sgangherate, a volte appropriate, ma è saggio concentrarsi su quello che più interessa a questi milioni di Testimoni.

Leggi Tutto 1 Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA