Posts Taggati ‘cristo’

Capacità, scelta e sconforto

Si dice di cristiano capace quando è abile di intendere in senso spirituale o di agire a beneficio di se stesso e della comunità. La scelta è un di atto di libertà che il cristiano decide di fare tra le varie opzioni che gli vengono offerte. Lo sconforto è uno stato di profondo abbattimento dovuto a delle avversità.

Quando il cristiano percepisce una certa distanza tra ciò che richiede Cristo e le proprie capacità limitate subentra in lui un senso di sconforto. Nonostante sia libero di scegliere, molte cose gli vengono difficili da fare. Si crede che gli manchino le capacità per fare dovutamente le cose che Cristo ha insegnato.

Leggi Tutto Nessun Commento

La canna che non si spezza e il lucignolo che non si spegne

Fuori tempo massimo?

 Dopo aver vissuto attivamente per molti anni tra i testimoni di Geova, l’esperienza dell’inattività è un’occasione per riflettere sulla superficialità del cristianesimo contemporaneo. Dopo il battesimo, cresciamo e affrontiamo prove che ci aiutano a riflettere sulle parole di Gesù riguardo alla nostra condizione di “canna rotta” e di “lucignolo fumante”. (Mat 12:20) Il peccato non ci abbandona mai, c’è sempre un residuo di corruzione nel nostro cuore. Le prove possono indebolirci o renderci forti.

E’ in questi momenti che la misericordia di Dio si rinnova. Ma è anche in questi momenti di prove e tentazioni, quando si è ancora parte attiva della congregazione, che ci si rende conto di essere simile a una canna rotta. Dopo molti anni di inattività, alcuni non si sentono più una canna rotta né un lucignolo fumante. Anzi, si sentono un altro, cui è difficile dare una connotazione: non una persona del mondo e nemmeno il Testimone di un tempo.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il discepolo scontento

scansione0001-624x384

E’ necessario essere attivi, inattivi, ex, appartenere a una qualsiasi religione o non appartenere a nessuna di esse, per essere contenti?

Questa storia non si sa fino a che punto sia reale. Ogni volta che si racconta, è arricchita o spogliata di particolari. Potrebbe essere la storia di tanti e di pochi. L’unica cosa certa è la sua morale. E’ la storia di un giovane, che insoddisfatto della sua vita, si separa da suo padre e dagli affetti più cari. La sua anima è vuota. Per scoprire qual è il suo Sé interiore, decide di vivere con gli asceti.

Accetta di diventare discepolo di uomini colmi di abnegazione e ostili ai desideri della vita. Dopo aver soppresso i suoi sensi e i ricordi del passato, scopre che nessun tentativo è valso per fargli conoscere il Sé. Amareggiato e deluso perde ogni speranza. Il discepolo scontento, ha imparato che non si può imparare nulla.

Leggi Tutto Nessun Commento

Chi sono i veri discepoli di Cristo?

monetaepecorasmarrita

I requisiti sono tre e li troviamo nel Vangelo di Giovanni:

(1) “Se rimanete nella mia parola, siete realmente miei discepoli”. (Giov.8:31)

(2) “Da questo tutti conosceranno che siete miei discepoli, se avrete amore fra voi”. (Giov.13:35)

(3) “Continuate a portare molto frutto e dimostratevi miei discepoli”. (Giov.15:8)

‘Rimanere nella parola’ di Gesù significa perseverare nell’insegnamento della Bibbia, meditando su di essa.

‘Portare molto frutto’ si riferisce al frutto dello Spirito e al frutto del Regno.

‘Abbiate amore’, la Torre di Guardia dell’1-2-1993, in uno dei tre articoli di studio, applica uno dei tre requisiti (l’amore) alla ricerca delle pecore smarrite. Di tale requisito vogliamo parlare in questo articolo.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA