Posts Taggati ‘dante’

Benvenuti nel Limbo di Geova, il luogo dei suoi Testimoni inattivi

Breve analisi di una terra di mezzo e delle sue implicazioni culturali, sociali e religiose.

Limbo: dal latino limbus «lembo», «orlo». Stare ai margini, ai limiti. Dante vi mette gente di un certo spessore: «Però che gente di molto valore/conobbi che ’n quel limbo eran sospesi», anime che vivendo «senza speme… in disio» «sembianza avean né trista né lieta». Non subiscono alcuna pena, sono sospesi e vivono nell’inappagabile desiderio di veder Dio, emettendo in continuazione dei profondi sospiri che fanno tremare l’aria tenebrosa in cui si trovano. Uomini magni e senza colpa, cui mancava il battesimo. Una vita vissuta in modo immacolato ma senza retribuzione eterna. Sospesi in un limbo senza provare tristezza né gioia.

Leggi Tutto Nessun Commento

Quell’insopportabile indifferenza

Antoni-Gramscidi Antonio Gramsci.

“Quando discuti con un avversario prova a metterti nei suoi panni, lo comprenderai meglio… Ho seguito questo consiglio ma i panni dei miei avversari erano così sudici che ho concluso: è meglio essere ingiusto qualche volta che provare di nuovo questo schifo che fa svenire”. (Antonio Gramsci)

 

 

Leggi Tutto Nessun Commento

Apartheid

bellascola2Così vid’i’ adunar la bella scola di quel segnor de l’altissimo canto che sovra li altri com’ aquila vola.

Sono sospesi in un limbo infame. Privi di fede pur avendo ricevuto il battesimo. Le loro opere appartengono al passato. Non gioiscono, perché al presente sono impediti di vedere il futuro Regno dei Cieli.

Non puniti per peccati commessi, ma considerati alla stregua degli allontanati e dimenticati dai più. Isolati da coloro che vivono nei Campi Elisi dove la vita per questi mortali di Dio scorre serena e felice, mai sfiorata dalle intemperie e sospinta dal soffio eterno dello Spirito che rinfresca e ristora le anime dell’immensa moltitudine di operatori della fede. Immensi campi fioriti dove la vita è perennemente pacifica e festosa. Categoria umana convintasi che tal estasi sia raggiungibile solo attraverso il

Leggi Tutto Nessun Commento

In quale posto sta il proclamatore inattivo?

mezzaria

Dante se fosse vivo, lo metterebbe nell’Antinferno con gli ignavi, gli inattivi del Medioevo.

L’inattivo non sta né in cielo né in terra. E’ sospeso a mezz’aria. Come lo era Gesù inchiodato al palo e sospeso in verticale. L’inattivo non sta nel mondo celeste perché non predica e non frequenta le adunanze. Non sta nel mondo terreno perché è considerato ancora un fratello. E’ penzolante. E’ inchiodato a mezza altezza, né troppo in alto né troppo in basso. Scende e ascende. L’inattivo è una figura indefinita: metà uomo e metà cristiano. L’incompiutezza è la sua condanna. Dante se fosse vivo, lo metterebbe nell’Antinferno con gli ignavi, gli inattivi del Medioevo. L’inattivo è nomade per natura. Non ha una casa stabile. La sua dimora è nel tempo sospeso. All’anagrafe, Inattivo è il suo nome, Sospeso il suo cognome. Sospeso a un filo e col fiato sospeso. E’ il suo destino.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA