Posts Taggati ‘dio’

Depressi perché slegati da Dio

C’è correlazione fra umore e tumore e la depressione come sintomo del distacco dell’uomo da Dio?

Sono 6 milioni gli italiani con patologie psichiatriche. L’allarme è stato lanciato dalla Società italiana di Psichiatria. Il dato preoccupante che riguarda la depressione è il legame tra umore e tumore. Alessandra Lancellotti, psicoterapeuta, evidenzia “lo slegamento dell’uomo moderno da Dio, dall’Entità superiore, un essere umano separatosi dalla sua natura stessa. Una società liquida, quella attuale, dove non ci sono riferimenti valoriali definiti, ma una melassa di falsi idoli e un terreno fertile per il male oscuro e la malattia insita dell’uomo con la distanza dalla sua Origine”. Ci si può ammalare di nostalgia per Dio.

Leggi Tutto 1 Commento

CLONAMI

 Ian Wilmut del Roslin Institute, uno dei “padri” di Dolly   

Dolly è la prima pecora clonata e ha vissuto circa sette anni. L’esperimento è avvenuto in Scozia presso dei laboratori scientifici. E’ il primo mammifero clonato da una cellula adulta, prelevata da una ghiandola mammaria di pecora. Dolly è perciò diventata una “gemella” più giovane della pecora da cui era stata prelevata la cellula. 

Venne abbattuta nel 2003 a causa di un’infezione polmonare che le causava forti sofferenze. La clonazione, fatta attraverso processi cellulari, ha aperto la strada ad altri esperimenti su animali fotocopia.

Leggi Tutto Nessun Commento

Stare in una sala d’attesa

Sono ovunque. Le trovi nella stazione ferroviaria mentre aspetti il treno; negli aeroporti in attesa di volare; negli studi medici aspettando il tuo turno per la visita; in una azienda per un colloquio di lavoro; negli uffici pubblici per pratiche e documenti legali; eccetera.

Si tratta di uno spazio di attesa e d’incontro interpersonale casuale o programmato, dove l’ambiente ideale crea uno scambio confortevole di opinioni e può rendere piacevole la pausa di attesa. In genere l’attesa è snervante e per questo motivo si cerca di rendere la sala comoda e accogliente. In ambito commerciale, per conquistare i clienti, una buona regola di marketing è quella dell’accoglienza.

Leggi Tutto Nessun Commento

Quando a naufragare è la Concordia

Alle 21.45 di venerdì 13 gennaio 2012 la nave da crociera Costa Concordia urtò degli scogli davanti all’isola del Giglio. Il fortissimo impatto causò l’apertura di una falla di circa 70 metri sul lato sinistro dello scafo. La nave si arenò su uno scalino di roccia che le evitò di sprofondare a 100 metri sott’acqua. A bordo della Concordia c’erano quella notte 4.229 persone: 32 persero la vita, 157 i feriti.

La nave finì sugli scogli a causa della rotta decisa dal comandante Francesco Schettino, che scelse di “navigare secondo il suo istinto marinaresco, più a ridosso dell’isola, confidando nella sua abilità”, hanno scritto i giudici. E che lasciò la nave saltando su una lancia quando, secondo i magistrati, ancora diverse persone si trovavano a bordo. Schettino si trova ora in carcere dopo una condanna a 16 anni di reclusione per il naufragio.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA