Posts Taggati ‘efeso’

Non è “quanto facciamo” ma “quanto amiamo” a fare la differenza

Senza l’amore la nostra adorazione è vana. Il vero cristianesimo non è solo “fare il proprio dovere”, ma “amare di fare il proprio dovere”.

“Tuttavia, ho questo contro di te, che hai lasciato l’amore che avevi in principio. “‘Perciò ricordati da che cosa sei caduto, e pentiti e compi le opere precedenti. Se no, verrò da te, e rimuoverò il tuo candelabro dal suo luogo, se non ti penti”. – Rivelazione 2:4,5

Gli efesini avevano perso l’amore iniziale per Geova. Forse erano caduti vittima del materialismo, perdendo di vista il proprio dovere cristiano. Quando in congregazione non si adempiono volontariamente le proprie responsabilità, senza gioia e senza amore, tutto ciò che si fa è inutile ed è insopportabile a Dio quanto lo è per noi.

Leggi Tutto Nessun Commento

I libri di Paolo

«Quando vieni, porta il mantello che lasciai a Troas presso Carpo, e i rotoli (nota in calce: “libri”), specialmente le pergamene». – 2 Timoteo 4:13

 Paolo possedeva personalmente diversi scritti, in particolare copie delle Scritture Ebraiche. Paolo era un apostolo che leggeva molto e attentamente. Non era un predicatore che improvvisava i suoi discorsi. Nonostante si trovasse in prigione a Roma e avesse predicato in tanti posti il messaggio di Gesù, vuole ancora i libri. Questa sua passione non era mai venuta meno. Le sue straordinarie esperienze, che già di per sé formano un libro, non gli bastavano. Libri, pergamene, rotoli e ancora libri! Gli servivano per edificarsi. Timoteo ricevette il comando di Paolo di portargli il mantello, i libri e le pergamene, quando si trovava a Efeso, distante da Roma circa 1.600 chilometri e doveva arrivare prima dell’inverno (2 Tim 4:21). Inoltre, gli disse: “Applicati alla lettura” (1 Tim. 4:13). Doveva farlo a beneficio dei cristiani che non possedevano i rotoli.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA