Posts Taggati ‘emozioni’

Tu puoi anche rinunciare a Dio, ma Lui non smetterà di cercarti finché non ti avrà trovato

Dio non abbandona mai il suo diritto di cercarti e amarti. Geova è come quel commerciante viaggiatore che cerca perle di valore. Tu ai suoi occhi sei un tesoro che Lui non smetterà mai di cercare. (Matteo 13:45, 46)

Ogni caduta, ogni allontanamento, ogni abbandono ha le sue fasi attraverso cui si svolge o si attua un processo, uno sviluppo o un’evoluzione. Quali possono essere alcuni di quei momenti che precedono la caduta spirituale di un cristiano? Vediamo alcune:

1. Mancanza di modestia / Credersi il migliore. 2. Perdere il senso della vigilanza / Troppa rilassatezza. 3. Mancanza di controllo delle proprie emozioni. 4. Scegliere compagnie ostili al posto di quelle che amano Geova.

Leggi Tutto Nessun Commento

Ma la «verità» ci emoziona ancora?

Oppure abbiamo permesso che alcune emozioni, invece di farci progredire, abbiano bloccato la nostra crescita spirituale e in certi casi spinto alcuni all’inattività?

 La maggioranza degli studi sostiene che solo dopo i sei mesi di vita i bambini cominciano a provare delle vere emozioni. La prima è la gioia, poi la collera, infine paura e tristezza, mentre le emozioni sociali, come vergogna, imbarazzo, gelosia, invidia, colpa, si manifestano più tardi. Che dire di noi cristiani adulti: dopo che ci siamo nutriti con il latte delle cose elementari, abbiamo ancora bisogno che qualcuno ci insegni da capo le basi delle sacre dichiarazioni di Dio per provare le emozioni della verità? (Ebrei 5:12)

Leggi Tutto Nessun Commento

La fragilità della vita

Molti tdG non si considerano fragili e quando scoprono di esserlo vanno in crisi. Abituati a sentirsi forti della verità non prendono in considerazione l’idea di non essere abbastanza forti spiritualmente ed emotivamente e quando lo fanno la cosa riguarda altri.

La fragilità che si nasconde nel profondo dell’animo condiziona il modo di relazionarsi tra fratelli. Oltre a essere una spina nella carne è anche una occasione per riconsiderare la propria vita in congregazione. Le emozioni sono una delle cose più difficili da comprendere e non è un caso che oggi si nota un certo raffreddamento nel modo di comunicare e di esternare i propri sentimenti.

Leggi Tutto Nessun Commento

Quando sono i «reni» a correggerci

«Durante la notte i miei reni mi hanno corretto». – Salmo 16:7

Sia la parola ebraica tradotta reni che quella greca, usate in senso simbolico, si riferiscono agli aspetti più nascosti della personalità. Trovandosi nella parte più interna del corpo, i reni, rappresentano i pensieri più intimi e le emozioni più profonde. Geova, quale Creatore, conosce bene la costituzione dei reni, ecco perché è in grado di scrutarli. Per farlo si serve anche della sua Parola come nel caso di Davide.

I consigli di Dio toccavano in profondità il re Davide, correggendo i suoi pensieri e le sue emozioni, anche quelli più bui come la notte. Le parole di Geova così ben radicate, erano entrate talmente in profondità nella personalità di Davide che non era necessario che un altro lo correggesse. La Parola di Dio lo induceva ad auto correggersi.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA