Posts Taggati ‘errore’

Ammettete gli errori o continuate ad accusarvi?

Spesso, anziani e inattivi sprecano tempo ed energie emotive nell’attribuirsi le colpe o nel giustificare quanto hanno detto o fatto. 

Sono diversi gli errori che portano la nostra firma. Gli errori commessi a volte creano problemi, altre volte meno. Fanno parte del gioco della vita e in linea di massima vengono accettati se non comportano particolari danni. Se ne commettono sempre e non bisogna vergognarsi di ammetterli. La parola “errore” ha diverse sfumature e quando la si applica in senso religioso bisogna prestare la dovuta accortezza. In genere si distinguono due tipi di errori: i veri e propri sbagli e le teorie che si rivelano a posteriori fallaci. A volte certe idee considerate al momento sbagliate in seguito si rivelano veritiere, mentre certe idee giuste si dimostrano sbagliate.

Leggi Tutto Nessun Commento

Come combattere gli ignoranti?

Irragionevoli, ottusi, caparbi, presuntuosi, frustranti, corrosivi. Gli ignoranti sono dappertutto, anche nelle congregazioni.

Asino, capra, gallina, oca, civetta, allocco e così via. Per colpa di antichi pregiudizi e luoghi comuni attribuiamo agli animali ciò che noi umani consideriamo stupidità o ignoranza. Quasi sempre si tratta di giudizi clamorosamente falsi. L’animale usa il cervello che ha e lo usa per quello che è. L’uomo ha un cervello superiore a tutte le creature e lo usa male. Per questa ragione, molti sono convinti che “l’animale” più stupido sia l’uomo.

Leggi Tutto Nessun Commento

EVVIVA L’ERRORE!

errorelente

Occorre cambiare l’approccio verso gli sbagli, le imperfezioni e i passi falsi,  se vogliamo che diventino momenti cruciali e formativi nella nostra vita.

Anche se visto con la lente d’ingrandimento, un solo errore, può rovinare una buona reputazione. Ma è ancora peggio se non si impara da esso.

Leggi Tutto Nessun Commento

L’errore. L’errare. L’errante

viandanteIl Cielo sembra prediligere certe storie proprio sul limitare, quando ormai di prossimo c’è solo il baratro della disperazione.

L’errore può essere arido come il deserto, ma può divenire luogo d’incontro, di redenzione. L’amore di Dio non si stanca mai nel dare la caccia a chi s’è andato smarrendo. Il Cielo sembra prediligere certe storie proprio sul limitare, quando ormai di prossimo c’è solo il baratro della disperazione. Storie di cui non sempre è facile comprendere e decifrare in esse l’agire di Dio. Non è Amorevole Benignità a basso costo venir preso per i capelli quando la campana della vita ha già suonato il requiem. Eppure di fronte a ciò che sembra perduto, lassù c’è Qualcuno che riserva sempre delle sorprese. Ogni uomo porta con sé grandezza e debolezza. Spesso è quest’ultima a caratterizzare la sua esistenza, a lambire l’assurdo. “Laddove ha abbondato il peccato, ha sovrabbondato l’immeritata benignità” (Romani 5:20). Dio non necessita del peccato per raccontarsi. Eppure nelle pagine della Bibbia il perdere e il perdersi, sovente inducono alla riflessione, alla rilettura delle proprie scelte, dei propri errori. Nelle rotaie delle Sacre Scritture ci sono treni che deragliano e poi riprendono la corsa. L’errore, che la Bibbia chiama peccato, forse, induce a meditare, magari dopo l’amarezza di essere stati preda delle sue fauci. L’errore può trasformare la sventura in avventura. Dall’errore all’errare.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA