Posts Taggati ‘fratelli lontani’

«Geova, sono sfinito»

SALMO 6

O Geova, non rimproverarmi nella tua ira, non correggermi nel tuo furore. Mostrami favore, o Geova, perché mi sento sfinito. Guariscimi, o Geova, perché mi tremano le ossa. O Geova, sono scosso, e ti chiedo: “Fino a quando?”  Torna, o Geova, liberami, salvami a motivo del tuo amore leale, perché nella morte non si fa menzione di te; nella Tomba chi ti loderà? Sono stremato dai sospiri; tutta la notte inondo di lacrime il mio letto; allago di pianto il mio divano. 

Leggi Tutto Nessun Commento

Quando se ne vanno per mancanza di fiducia difficilmente tornano

Publilio Siro scrisse: “La fiducia è l’unico vincolo dell’amicizia”. Se la fiducia in Dio non è mai mal riposta, riporre fiducia negli uomini imperfetti può a volte portare a conseguenze spiacevoli e in certi casi a profonde delusioni.

È il caso di alcuni nostri fratelli lontani, che hanno lasciato la congregazione per mancanza di fiducia in certi anziani. In genere, si accetta di diventare tdG perché si crede ancora nella vera amicizia, nell’amore e nella sincera affettività. E quindi si spera di trovare queste qualità tra i fratelli. 

Leggi Tutto Nessun Commento

Aiutiamoli a riprendere l’attività


In 5 anni oltre 1400 fratelli hanno ripreso le loro attività di un tempo. In che modo i corpi degli anziani si sono organizzati per avere successo in quest’opera di ricerca dei fratelli “lontani”?

 Elenchiamo alcuni suggerimenti dati dal corpo direttivo alle congregazioni mondiali e tuttora attuali.

  • Questi fratelli fanno ancora parte della congregazione.
  • Ad alcuni di loro necessita l’aiuto di fratelli amorevoli e disponibili.
  • E’ responsabilità del segretario fornire un elenco di nominativi di questi fratelli da consegnare agli altri anziani. Ogni sorvegliante del gruppo dovrebbe avere in assegnazione i nomi di questi fratelli.
  • Senza uno sforzo speciale per cercarli e assisterli per mezzo di visite pastorali mirate sarà difficile riuscirci. Sono rari i fratelli che ritornano nelle congregazioni di loro iniziativa.
  • Per contattarli si possono scegliere fratelli con i quali avevano un ottimo rapporto. Evitare di incaricare anziani che non hanno uno spirito pastorale e che hanno difficoltà a sapersi relazione con il prossimo.

Leggi Tutto 3 Commenti

“Prestate attenzione a come ascoltate”. – Luca 8:18.

Il non saper ascoltare è alla base di molti problemi nelle congregazioni

 Tutti abbiamo bisogno di parlare con altri in congregazione delle nostre difficoltà, di esternare le nostre preoccupazioni, di sentire che c’è qualcuno che è disposto ad ascoltarci e in grado di capirci. Per questo motivo “ogni uomo dev’essere pronto a udire, lento a parlare”, dice Giacomo 1:19.

In congregazione gli anziani se vogliono aiutare gli affaticati devono essere ascoltatori compassionevoli. In certi casi alcuni componenti della congregazione possono aver bisogno non tanto di una soluzione del loro problema, quanto di un buon ascoltatore, qualcuno che non dica loro come dovrebbero sentirsi, ma che li ascolti senza esprimere giudizi.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA