Posts Taggati ‘futuro’

Proiettati verso il futuro ci siamo dimenticati il passato

damascenoOggi l’uomo guarda più al futuro e meno al suo passato, alle sue origini cristiane. Si deve ritornare all’uomo di carta e inchiostro scritto nella Bibbia con lo stilo di Dio.

E’ considerato poco originale, lungo, noioso e ripetitivo. Appartiene al gruppo di scrittori pressoché sconosciuti e non si è ritagliato nemmeno un pezzettino di storia. Tracce biografiche di lui non ce ne sono. Alcuni tratti della sua personalità emergono soltanto dai suoi scritti. La sua personalità si può paragonare a: “un fiume lungo e largo che scorre tranquillamente. Per scoprirne la bellezza occorre sedersi, sostare del tempo sulla sua riva, abbandonandosi al quasi assente, ma così rilassante suono del suo scorrere. Su questo fiume passano i giorni e le notti che lo sfiorano con la luce e con le tenebre. Nella sua superficie si specchia il cielo. Bisogna lasciarsi incantare dalla bellezza di questo fiume e così si scoprono le sue profondità, le sue meraviglie, i suoi drammi. Come tale fiume è Pietro Damasceno: bello, tranquillo, saggio. Se a qualcuno piace questo stile, perché sente che soddisfa i propri bisogni o perché è conforme al proprio carattere, si sieda e legga”. (Maciej Bielawski in Sguardo contemplativo, Saggio su Pietro Damasceno, autore filocalico).

Leggi Tutto Nessun Commento

Quando l’inattivo perde l’anticipazione

perditaanticipazione

Smette di pensare in funzione del futuro.

Quando un proclamatore diventa inattivo, cambiano le amicizie, l’associazione cristiana con i fratelli si interrompe e l’ambiente spirituale cessa di esistere. In effetti, l’inattivo perde ogni legame spirituale e associativo con i fratelli della congregazione. Non si può stabilire con certezza se la mancanza di queste attività sia considerata dall’inattivo una perdita dolorosa. Per alcuni potrebbe trattarsi di una perdita sofferta, per altri un po’ meno. In realtà, c’è una perdita cui l’inattivo soffre in una certa misura. Si tratta della perdita dell’anticipazione, una caratteristica interiore necessaria per valutare e programmare il futuro. L’anticipazione è la capacità di proiettarsi nel futuro e di rendere presente alla propria coscienza l’avvenire. Con le sue scelte, l’inattivo rinuncia al suo precedente stile di vita, che per un determinato periodo ha caratterizzato il suo modo di pensare e di agire. Comunque, non ci si sbarazza facilmente di queste abitudini.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA