Posts Taggati ‘leggere’

I libri di Paolo

«Quando vieni, porta il mantello che lasciai a Troas presso Carpo, e i rotoli (nota in calce: “libri”), specialmente le pergamene». – 2 Timoteo 4:13

 Paolo possedeva personalmente diversi scritti, in particolare copie delle Scritture Ebraiche. Paolo era un apostolo che leggeva molto e attentamente. Non era un predicatore che improvvisava i suoi discorsi. Nonostante si trovasse in prigione a Roma e avesse predicato in tanti posti il messaggio di Gesù, vuole ancora i libri. Questa sua passione non era mai venuta meno. Le sue straordinarie esperienze, che già di per sé formano un libro, non gli bastavano. Libri, pergamene, rotoli e ancora libri! Gli servivano per edificarsi. Timoteo ricevette il comando di Paolo di portargli il mantello, i libri e le pergamene, quando si trovava a Efeso, distante da Roma circa 1.600 chilometri e doveva arrivare prima dell’inverno (2 Tim 4:21). Inoltre, gli disse: “Applicati alla lettura” (1 Tim. 4:13). Doveva farlo a beneficio dei cristiani che non possedevano i rotoli.

Leggi Tutto Nessun Commento

«Non avete letto?» (Matteo 12:3)

liberta

Si legge non solo per il proprio beneficio ma anche per quello degli altri.

Se il motivo per cui si legge non è corretto, si può giungere a conclusioni sbagliate o non afferrare il punto. E non leggere del tutto la Parola di Dio è cosa ancor più grave. Quando Gesù disse che dobbiamo amare Geova con “tutta la mente” intendeva dire che dobbiamo applicare la nostra mente per acquistare conoscenza. L’amore per la lettura stimola l’apprendimento: «Questo libro della legge non si deve allontanare dalla tua bocca e vi devi leggere sottovoce». (Giosuè 1:8) «Leggere sottovoce» è stato tradotto anche «meditare», cioè non correre ma pensare profondamente. Il lettore deve quindi capire il

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA