Posts Taggati ‘maschera’

Chi sei?

¤ ¤ ¤ A FAVORE DELLA MASCHERA

Alcuni si mascherano così bene che la recita è diventata parte della loro vita al punto da ingannare se stessi. Altri invece fanno un elogio della maschera. La considerano uno strumento utile per quelle situazioni in cui è richiesta una certa dose di adattabilità.

Alcuni trovano dispregiativo che la maschera sia diventata sinonimo di falsità. Secondo loro l’uomo è un continuo divenire, costretto a commerciare con tre padroni: chi siamo, cosa si aspettano altri da noi e i valori familiari ricevuti. Mettere, quindi, una maschera in base alle nuove situazioni non è sbagliato. Per costoro, se vogliamo essere accettati dagli altri dobbiamo compiacerli. Recitare non vuol dire fingere ma sfruttare quello che siamo nel modo più opportuno.

Leggi Tutto Nessun Commento

Come si finisce per diventare un altro

serasulvialeKarljohanMunchESera sul viale Karl Johan, E. Munch

Perché alcuni fratelli cambiano il proprio sé diventando “altri” quando vengono nominati in congregazione? 

Molti poeti hanno firmato con nome inventato le loro composizioni. Un poeta famoso per le scomposizioni è Fernando Pessoa, che rifiutò in modo lucido e consapevole la propria personalità. Nella poetica di Pessoa convivono molte anime che non sono la sua anima e coscienze estranee alla sua coscienza. Non è facile rintracciare chi è il vero Pessoa nelle pagine delle molte persone che hanno scritto con la sua mano. Egli scrisse come se a comporre fosse un altro: “Mi sento multiplo come in una stanza con molti specchi fantastici che deformano in riflessi falsi una realtà che non è in nessuna ed è in tutte”; “Un continuo danzare e sporgersi sull’orlo del vuoto, sui bordi del pozzo del nulla”. Pessoa è considerato uno dei poeti più rappresentativi del XX secolo. La sua è una personalità enigmatica, una vita vissuta al plurale. Lui non ha una storia biografica, le sue opere sono la sua biografia: Pessoa è altro a sé stesso e a gli altri non è sé stesso.

Leggi Tutto Nessun Commento

Giù la maschera!

maschera1

Se tieni la maschera per troppo tempo, diventerà la tua faccia.

Una qualsiasi maschera si tiene sempre nel proprio armadio spirituale. A volte, la si usa per nascondere le imperfezioni, altre volte i peccati. Non sempre la faccia si copre per nascondere gli errori. Ci sono situazioni, provvisorie e non gravi, che possono giustificare timori e ansietà. Se invece, la maschera è un trucco per nascondere ciò che si è realmente o perché si ha timore di affrontare apertamente il problema, allora si tratta di ipocrisia, di incrostazione deformante che sfigura irrimediabilmente il vero volto.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA