Posts Taggati ‘pazienza’

L’amore tappa la bocca alle offese

Qualunque offesa riceviamo, manteniamo una compostezza di spirito, rinunciando ai legittimi diritti piuttosto che agire di impulso finendo per vivere una vita conflittuale.

L’ESEMPIO DI CRISTO

Cristo sopportò, in maniera mansueta, innumerevoli offese. Il disprezzo dei giudei era tale, che decisero di espellere dalla sinagoga, chiunque affermasse che egli era il Cristo (Giov 9:22). Lo odiavano di un odio mortale. Nonostante ciò, Cristo sopportò con mansuetudine senza mai oltraggiare chi lo offendeva. Non manifestò nessuna amarezza, né turbamento, mai la sua serenità fu scossa, in lui non c’era spirito di vendetta. Pregò persino che i suoi nemici fossero perdonati, giustificandoli perché non sapevano quello che facevano.

Leggi Tutto Nessun Commento

Per non diventare “inattivi” sopportate le offese con pazienza e agite con benevolenza

E’ lo spirito a disporre il cristiano a sopportare il male e a ricambiare l’offesa con la benignità.

L’offesa, covata e alimentata per lungo tempo, è una delle cause di defezione dalla congregazione. Se i cristiani si distinguono dall’amore, perché alcuni offendono il proprio fratello? Come deve reagire la parte offesa? In che modo la longanimità e la benignità possono aiutarci a superare questo problema? Pazienza e benevolenza possono riassumersi in due azioni: quando ricevi il male fai il bene.

Leggi Tutto Nessun Commento

La prontezza nel rendere giustizia

Da sempre viene ripetuto come un mantra: aspettare che intervenga Geova

 E’ uno dei modi di fare tra i più controversi e più difficili da accettare fra i testimoni di Geova: di fronte a certe forme di ingiustizie mostrare pazienza e attendere che sia Geova a intervenire. A sostegno di questa interpretazione vengono citati come esempi biblici: Abacuc, Davide, Michea, Abraamo e Sara, Giuseppe, lo stesso Gesù e altri ancora. Perciò, secondo le direttive, i tdG di fronte alle ingiustizie in congregazione e alle sofferenze causate da atteggiamenti sbagliati di alcuni, devono avere pazienza, perché Geova non si aspetta che si faccia qualcosa che lui per primo non è disposto a fare.

Per molti, questo modo di fare viene interpretato come un ritardo clamoroso nel rendere giustizia. Dal punto di vista dei tdG, in casi come questi, c’è la speranza che la decisione non subitanea di intervenire ma dilazionata nel tempo possa in un certo senso stemperare le tensioni, vedere le difficoltà dissolversi e le ingiustizie appianarsi. Qualche volta può capitare che tutto questo succeda, ma nelle maggior parte dei casi non accade.

Leggi Tutto Nessun Commento

Dio ti attende con pazienza

Nell’attesa di una persona cara o di una buona notizia, il tempo si arresta e ricomincia a contare solo quando l’attesa si è realizzata.

Devi solo acconsentire, devi solo lasciare che Geova agisca in te. Che si impadronisca della tua anima come ha fatto in passato, che possa imprimere in profondità il marchio del suo amore. Lascia che la sua luce risplenda nell’oscurità.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA