Posts Taggati ‘pecora’

Dalle acque al deserto, di nuovo alle acque per tornare ancora nel deserto.

Un destino il suo, tra le acque e il deserto; salvarsi dalle acque per morire nel deserto, guardando da lontano la terra del suo grande desiderio.

“Mosè divenne pastore del gregge di suo suocero… Allora l’angelo di Geova gli apparve in una fiamma di fuoco… Devi dire questo agli israeliti: ‘Io diverrò Ciò Che Scelgo Di Divenire mi ha mandato da voi’… vi sottrarrò alle sofferenze e vi porterò nel paese dove scorrono latte e miele”. (Esodo capitolo 3)

Leggi Tutto Nessun Commento

Il recupero e l’orientamento per tornare forti e rinnovati

In che modo si possono recuperare e orientare gli inattivi?

Il termine “recupero” etimologicamente deriva dal latino re (di nuovo) e cuper (prendere); perciò recupero significa “tornare in possesso”. Può significare anche “rendere di nuovo buono” ciò che non lo è più o ciò che è stato fortemente compromesso. Il contrario di “recuperare” è perdere, smarrire, scartare. Un recupero spirituale di un cristiano potrebbe essere quello di far prendere possesso delle attività di un tempo chi oggi non frequenta le adunanze e non predica più in maniera formale. Si tratterrebbe quindi di un reinserimento nella congregazione come lo era un tempo. Non solo le persone o i centri storici, ma anche certi oggetti scartati possono essere restituiti a nuova vita e farli ritornare al valore che avevano in origine. E’ estremamente faticoso e impegnativo recuperare un’amicizia perduta, un rapporto compromesso, una fratellanza sepolta da scorie e incomprensioni.

Leggi Tutto Nessun Commento

«Per favore, disegnami una pecora»

PiccoloPrincipeL’essenziale è invisibile agli occhi e per vederlo bene è necessario guardare con il cuore.

Commentare da adulto una fiaba per bambini in un sito come questo mi sembra un azzardo. E’ difficile capire cosa possa legare Il Piccolo Principe con gli inattivi. In apparenza nulla. Ed è giusto così. L’autore non aveva mica in mente gli inattivi quando scrisse il racconto. Beh, anche gli inattivi sono stati bambini e hanno sognato storie fantastiche e immaginato eroi ed eroine senza tempo, tra cui Il Piccolo Principe. Leggere fiabe è fondamentale per la crescita del bambino, serve per fargli capire situazioni difficili da comprendere. La lettura contribuisce a sviluppare le capacità cognitive, emotive e relazionali. In una delle pagine più tenere della vita di Gesù, l’evangelista descrive l’episodio in cui Gesù, chiama un bambino e lo pone in mezzo ai discepoli per spiegare i segreti del regno dei cieli: segreti che il Padre ha tenuto nascosto ai grandi, ai sapienti, agli intelligenti. “Veramente vi dico: A meno che non vi convertiate e non diveniate come i bambini, non entrerete affatto nel regno dei cieli… e chiunque riceve un tale bambino in base al mio nome riceve anche me”. (Matteo 18:3,5)

Leggi Tutto Nessun Commento

Quale uomo se ha cento pecore e ne perde una…

pecoracarezza Nelle sue parabole, Gesù racconta in modo breve ed efficace l’amore misericordioso di Dio.

L’uomo parla tanto per dire poco. Dio parla poco per dire tanto. Nelle sue parabole, Gesù, l’esatta rappresentazione di suo Padre, racconta in modo breve ma esemplare ed efficace, l’amore misericordioso di Dio per l’umanità persa. Gesù è venuto a cercare i “malati” non i “sani”, i “peccatori” non i “giusti”. Dio non si attende che i peccatori persi facciano ritorno a lui, ma è lui che va a cercarli nella condizione in cui si trovano. Il perdono che Dio concede è sempre antecedente alla conversione del peccatore pentito. L’amore di Dio non si merita, è gratuito per tutti, perché Dio perdona anche chi non lo merita. Crediamo in un Dio che è straordinario per bellezza e per come agisce. Un Dio

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA