Posts Taggati ‘sorvegliante di circoscrizione’

Cosa succede a chi non è più un sorvegliante, un pioniere speciale o un anziano?

In questa fase di cambiamenti all’interno dell’organizzazione dei tdG, si conosce poco dello stato d’animo di chi dopo anni di servizio a Dio si ritrova (per dimissioni o per rimozione) a non essere più un nominato come un tempo.

 Un mondo di certezze, di abitudini, di stili di vita, di conoscenze, scompaiono e lasciano il posto a inquietudini, preoccupazioni e in alcuni casi anche disperazione. Non si dissolve solo un incarico consolidato nel tempo, una serie di responsabilità dovute al nostro impegno o sforzi dedicati a un’opera e a un’organizzazione. Per molti c’è di mezzo una decisione personale fatta tanto tempo fa di dedicarsi a Geova volontariamente e a tempo pieno. Molti hanno rinunciato a una casa, a un lavoro, a una famiglia. Diversi di questi fratelli, ora si ritrovano a vivere una vita molto diversa da quella per la quale si erano dedicati a Dio.

Leggi Tutto 2 Commenti

Il buon anziano

Ipotetico discorso del sorvegliante di circoscrizione, durante l’adunanza con il corpo degli anziani, quando un fratello viene nominato anziano di congregazione.

Caro fratello …, siamo felici di averti come anziano in congregazione, apprezziamo il tuo impegno e ti diamo il benvenuto. Vorrei che tenessi bene in mente tre aspetti del tuo prezioso incarico a favore dei fratelli: cosa significa far parte del tempio di Dio, l’essere testimone di Geova e nello stesso tempo anche discepolo di Cristo.

Paolo, in 1 Corinti 3:16, disse che i cristiani erano “il tempio di Dio” e che “lo Spirito dimorava in essi”. Si trattava di un’applicazione emozionante: “Il vostro corpo è la casa dello Spirito”. Geova non dimorava più nel tempio di Gerusalemme, ma nel cuore di ogni servitore di Dio di allora. Caro fratello, devi essere consapevole che questa nomina implica la casa di Dio, dove in essa abita ogni membro della congregazione inclusi i malati, i bisognosi, i deboli, gli smarriti.

Leggi Tutto Nessun Commento

Anziani abusati spiritualmente da altri anziani

Può un pastore attivo nelle sue responsabilità essere vittima di abusi spirituali da parte di altri anziani e a volte anche dal sorvegliante di circoscrizione?

Purtroppo si può essere vittima al punto da rinunciare all’incarico di anziano per la gioia di tutti coloro che lo hanno avversato. Succedono fatti del genere nella congregazione che si reputa essere quella di Dio? Anche peggio. Questo non vuol dire che la congregazione non abbia più l’approvazione di Dio. Purtroppo conosciamo anche tanti anziani che sono caduti dentro il buco nero della depressione per colpa di anziani autoritari, orgogliosi e irragionevoli. Come si può uscire da questa situazione e come ci si può difendere dagli attacchi, a volte subdoli, di altri anziani per evitare di “deperire” fuori e non “rinnovarsi” dentro? (2 Corinti 4:16)

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA