Posts Taggati ‘triangoli viola’

Per non dimenticare i “dimenticati”

Uno dei punti del folle programma dei nazisti era quello di annullare l’identità del nemico o di annientarlo definitivamente servendosi dei campi di concentramento come strumento di morte.

Per i nazisti lo sterminio non aveva a che fare con esseri umani, ma con categorie. E queste nei campi si distinguevano per i triangoli e le stelle di vari colori a partire dal 1937. La categoria degli ebrei aveva la stella gialla, quella dei politici un triangolo rosso (con indicazione della nazione di provenienza), i delinquenti erano contrassegnati dal triangolo verde, gli omosessuali da quello rosa, i rom e i sinti (definiti zingari) da uno marrone, e così via per un totale di 8-9 categorie, una delle quali era quella dei testimoni di Geova, riconoscibili nei campi dal triangolo viola che indossavano.

Leggi Tutto Nessun Commento

Il coraggio di dire No!

GiaccazebrataBibelforscherpg

Una storia per non dimenticare chi siamo stati.

I triangoli colorati servivano a contrassegnare gli esseri umani in un sistema tra i più disumani della storia: i campi di concentramento nazisti. I testimoni di Geova furono deportati nei lager perché si opponevano a Hitler per il loro pacifismo. Allora, l’obiezione di coscienza era poco diffusa, tranne che fra i testimoni di Geova. Le loro casacche furono contrassegnate da un triangolo viola. Ai  Testimoni prigionieri, sarebbe bastato firmare una lettera di abiura della propria fede per essere liberati dai nazisti, cosa che nella stragrande maggioranza non fecero nonostante le percosse e le torture fino alla morte. In Germania circa 10.000 di loro soffrirono nelle prigioni e nei campi di sterminio e quasi 2.000 persero la vita.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA