Posts Taggati ‘web’

TRAMARE E TREMARE

TRAMARE: Preparare di nascosto un intrigo o compiere un’azione che danneggia altri. TREMARE: Agitarsi a causa di timore o ansiosa apprensione.

Il timore, in psicologia, è spesso collegato al contesto religioso. Indica il sentimento che pervade l’uomo che avverte la presenza di un essere che lo trascenda e che manifesta la sua potenza senza rivelarne l’identità.

Leggi Tutto 2 Commenti

Il Web dovrebbe contribuire di più a diffondere notizie positive anziché negative

Una buona notizia, anche se piccola, rende più felici e fiduciosi. Per dirla con le parole della Bibbia: «Quanto sono belli sui monti i piedi di chi porta buone notizie» (Isaia 52:7).

Un semplice messaggio può essere letto da milioni di utenti e renderli felici, arrabbiati o insensibili. Le conseguenze non sono soltanto social, ma anche psicologiche. Perché molti non si prendono il tempo per approfondire l’informazione e verificarne sia l’autenticità che l’impatto negativo che essa trasmette?

Leggi Tutto Nessun Commento

La retorica nell’era del web

Molti persuasori digitali si servono della retorica per convincere gli utenti a seguire il loro punto di vista.

La retorica è l’arte del saper convincere mediante il parlare e lo scrivere in modo efficace. Nell’uso moderno ha valore spregiativo e si riferisce a quel modo di scrivere e di parlare ampolloso, vuoto e privo di impegno intellettuale e morale.

Gli esperti della comunicazione dicono che la retorica – in chiave contemporanea – gode di ottima salute. La retorica non è mai neutra, il suo scopo è intenzionale, mira a far cambiare opinioni e atteggiamenti. La retorica coinvolge in primis i leader, in quanto possessori dell’arte della negoziazione e della gestione dei conflitti.

Leggi Tutto Nessun Commento

Quella morbosa tendenza a mentire sui social per accrescere i consensi

Sono sempre di più i bugiardi in Rete che si inventano una vita parallela, fatta di alterazione dei fatti, di accuse ostili e di manipolazione della verità. Sono persone frustrate, che come il Mattia Pascal di Pirandello si inventano una nuova vita. Fra questi, purtroppo, ci sono anche persone che sono o erano testimoni di Geova e che utilizzano le menzogne per dare un taglio netto a una vita che non sentono o non hanno mai sentita propria.

In che modo alcuni da cristiani sinceri e veritieri sono diventate persone dalla vita parallela, da reale a digitale? La menzogna non si concretizza dall’oggi al domani. Il processo è graduale. Si inizia con una mezza verità e poi ci si ricama sopra delle altre. Forse si è iniziato per difendere la propria autostima o per coprire qualcosa che in coscienza turbava. Col tempo è cresciuta sempre più fino a travolgere la propria trasparenza.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA