Un turbinio di emozioni e sentimenti

GeovahacuradellesuepecorevideoIl video “Geova ha cura delle sue pecore”.

Chi ci legge conosce bene il nostro pensiero sugli inattivi e lo scopo che perseguiamo da quando, più di un anno fa, abbiamo dato vita a Inattivo.info. Il video di JW Broadcasting ci offre la più importante opportunità di rendere ancora più trasparente  il nostro pensiero. Intanto, ricordiamo i fatti più importanti che sono successi in questo periodo nel popolo di Dio che riguardano gli inattivi e gli obiettivi che abbiamo raggiunto grazie alla benedizione di Geova.

  1. Erano decenni che non si ascoltava a un’assemblea di circoscrizione un discorso direttamente rivolto agli inattivi. Finalmente il Corpo Direttivo con questa parte, inserita in una serie di assemblee (settembre 2014/agosto 2015) ha dato inizio a un programma di recupero degli inattivi.
  2. Programma che è continuato con un altro importante discorso alle assemblee estive del 2015, che è culminato con la presentazione dell’opuscolo Ritorna a Geova.
  3. A proposito degli inattivi, nel nuovo libro Organizzati per compiere la volontà di Geova è stata tolta quella parola fastidiosa che identificava l’inattivo come una persona raffreddata. Aggettivo che Inattivo.info aveva evidenziato in uno dei primi articoli pubblicati alcuni mesi prima.
  4. Era il 25 febbraio quando pubblicammo una serie di articoli sul recupero degli inattivi da parte delle altre religioni. Quando parlammo del sito Catholicscomehome, ci siamo augurati che anche JW.org potesse aprire una porta dedicata agli inattivi. Detto fatto: il Padre delle tenere misericordie, ci ha regalato uno straordinario video dal titolo Geova ha cura delle sue pecore.
  5. Abbiamo avuto il privilegio di far conoscere nel mondo della Rete, la situazione di questi fratelli inattivi. Inattivopuntoinfo è il primo e forse unico sito al mondo che si occupa in modo specifico dei testimoni di Geova inattivi. Più di 200 articoli pubblicati e le centinaia di migliaia di visualizzazioni delle nostre pagine sono una prova dell’interesse o della curiosità verso questi fratelli. Nel bene e nel male abbiamo avuto questo merito o demerito, e cogliamo l’occasione per ringraziarvi del vostro interesse. Abbiamo deciso di realizzare questo sito dopo la Commemorazione del 2014, quando ci accorgemmo che nella lista degli invitati il Km indicava di mostrare particolare ospitalità ai proclamatori inattivi presenti. (Km 3/2014). Tanti baci, abbracci e carezze prima e dopo la Commemorazione, zero interesse fuori dalla Sala del Regno. Ci arrabbiammo molto per la trascuratezza mostrata in seguito agli inattivi presenti alla cerimonia. Alcuni mesi dopo avevamo realizzato questo sito. Allora, non immaginavano un tale movimento riguardo alla condizione degli inattivi e in così poco tempo. Adesso non rimane che pregare Geova affinché il suo Spirito induca i fratelli e le sorelle delle congregazioni a cooperare con gli anziani nella ricerca degli inattivi sul loro territorio. Preghiamo soprattutto che molti di questi fratelli che ancora hanno Geova nel cuore, possano trovare durante il loro percorso di rientro, una piena disponibilità di tutti e tanto affetto.

esperienze-video-inattivi

Non abbiamo ancora deciso cosa fare in futuro, se pubblicare altri articoli o smettere. Per adesso ci godiamo questo momento che Geova benignamente ci ha concesso. Nel nostro piccolo sapevamo delle difficoltà che avremmo incontrato, ma le soddisfazioni superano di molto lo scetticismo di alcuni nei nostri confronti. Si raccoglie ciò che si semina. Incoraggiamo chi ancora non lo ha fatto a vedere su JW Broadcasting, il video “Geova ha cura delle sue pecore”.

Si tratta di tre interviste a ex inattivi e una a Nancy Yuen, una sorella cinese che sopportò con fede molti anni di carcere. Durante le interviste scorrono le immagini di questi fratelli che raccontano i loro stati d’animo e gli ostacoli che hanno affrontato per rientrare. La quarta storia è l’esperienza di una sorella che ha fatto di tutto per aiutare Laura, una sorella inattiva, seguendo l’esempio della donna che perse la moneta, di cui Gesù parlò in una sua parabola. Il video termina con le immagini di un fratello che divenne inattivo a causa del dolore per la perdita della moglie; e di una giovane, che grazie a due sorelle che davano testimonianza con gli espositori la invitarono ad andare in Sala del Regno.In seguito tutt’e due divennero proclamatori attivi del Regno.

Queste esperienze hanno in comune un aspetto importante: Geova vede oltre e conosce il potenziale delle sue pecore smarrite. Oltre a preoccuparsi per il loro ritorno nella sua casa, Geova le ha aiutate in quattro modi: ricercandole nei luoghi dove si erano perse, conducendole nella sua casa, fasciando le ferite e rafforzandole nella fede. Ma non si è fermato qui, egli ha visto lontano. Infatti, alcuni di questi ex inattivi, hanno potuto esprimere la loro gratitudine a Geova, dedicandosi come pionieri, beteliti, anziani, partecipando ai lavori di costruzione, e uno di loro serve attualmente nel comitato di una filiale europea. Dopo il loro rientro nella congregazione hanno aiutato altri inattivi, fra cui diversi familiari, a riprendersi. Chi meglio di loro poteva aiutare altri inattivi?

anderson-video

Il messaggio è chiaro, uno è rivolto a questi cari fratelli che sono tuttora inattivi: ora è il momento di ritornare a casa. E l’altro è rivolto a tutti i componenti della congregazione: non bisogna essere anziani per aiutare gli inattivi.

 

Vorremmo chiudere questo nostro pensiero con le commoventi parole della canzone finale, con le quali l’autore immagina che Geova dica, rivolgendosi alle sue pecore smarrite.

Non sembra sia passato molto tempo

da quando hai conosciuto il mio nome

e sei stato colpito nel profondo del cuore.

Ma poi hai smarrito la strada.

Anche se per un po’ te la sei cavata

e ogni tanto raffioravano i bei ricordi

il tuo desiderio era quello di tornare un giorno.

Bentornato a casa, amico mio.

Ora la tua vita può ricominciare.

Rimani sotto le mie ali

e prova vera pace

che solo io ti posso dare.

Voglio che tu sappia

cosa fare per tornare a casa.

Sarà come un raggio di sole

nel cielo buio del tuo cuore.

Ti aspetto a braccia aperte;

sono il tuo riparo contro la tempesta

puoi provare la gioia di un nuovo inizio.

Bentornato a casa, amico mio.

Ora la tua vita può ricominciare.

Rimani sotto le mie ali

e prova vera pace

che solo io ti posso dare.

Ora sei a casa.

 

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA