«Un uomo vale quanto la sua parola»

La maggioranza delle persone non si preoccupa di tener fede alle promesse, che si tratti di voti matrimoniali, accordi d’affari, mantenere il segreto o la promessa solenne di dedicarsi a Dio per sempre. Dimentica il valore del detto che ‘un uomo vale quanto la sua parola’.

Purtroppo, molti promettono sapendo in partenza che non intendono mantenere le promesse. Altri invece fanno promesse avventate che poi non sono in grado di mantenere o vengono meno alla parola data semplicemente perché è più comodo seguire un’altra strada.

Ci sono quelli che si convincono che la speranza è lenta a realizzarsi e abbandonano la congregazione. Altri ancora hanno problemi con un fratello o non si trovano d’accordo con qualche aspetto delle credenze e si allontanano consapevolmente venendo meno alla promessa fatta a Geova volontariamente con la dedicazione e il battesimo.

La dedicazione è la promessa più importante della nostra vita che possiamo fare Geova

La promessa è un impegno preso liberamente e sulla parola, o anche in forma legale, di fronte ad altri, di fare o dare qualche cosa. Chi promette riconosce il destinatario degno di ricevere la promessa.

Mancare alla parola data è un fattore destabilizzante nelle relazioni tra fratelli. Una promessa fatta accresce le responsabilità, obbliga a cercare e dà nuove energie. La parola data e mantenuta indica che tipo di persona seria e affidabile siamo. (Giacomo 5:12).

E se non abbiamo mantenuto la parola data?

  • La Legge che Dio diede a Israele conteneva una disposizione misericordiosa, fatta di offerte, per chi era colpevole di ‘aver parlato sconsideratamente con le sue labbra’. (Levitico 5:4-7,11)
  • I cristiani che vengono meno commettendo un peccato e sono sinceramente pentiti, Dio misericordiosamente li perdona grazie all’intercessione di Gesù Cristo. (1 Giovanni 2:1, 2)
  • Chi viene meno alla sua parola non prenderà l’abitudine di ricadere nel peccato volontariamente, anzi deve fare tutto il possibile per rimediare a qualsiasi danno causato dalla sua mancanza. (Proverbi 6:2, 3)
  • La cosa migliore, comunque, resta quella di riflettere attentamente prima di fare una promessa che non si è in grado di mantenere.

Anche se nel mondo odierno sembra che le promesse vengano fatte apposta per non essere mantenute, la Bibbia ci raccomanda:

“Non parlare in modo precipitoso e il tuo cuore non dica cose sconsiderate davanti al vero Dio, perché il vero Dio è nei cieli ma tu sei sulla terra. Le tue parole devono dunque essere poche”. (Ecclesiaste 5:2)

Geova mostra lealtà mantenendo le promesse.

Quando predice qualcosa, ciò avviene. Infatti dichiarò: “La mia parola che esce dalla mia bocca… non tornerà a me senza risultati, ma certamente farà ciò di cui mi son dilettato, e avrà sicuro successo in ciò per cui l’ho mandata”. (Isaia 55:11)

Mantenendo la parola, Geova mostra lealtà al suo popolo. Non lo tiene in ansiosa aspettativa di qualcosa che non intende realizzare. La reputazione di Geova è così ineccepibile che Giosuè poté dire: Nemmeno una promessa venne meno di tutta la buona promessa che Geova aveva fatto alla casa d’Israele; si avverò tutta”. (Giosuè 21:45)

Che dire delle tue promesse e della dedicazione che hai fatto a Geova?

Tags: , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA