Vuoi stare bene? Visita un museo!

Una visita a contatto con l’arte contribuisce al tuo benessere

In Canada, per stare meglio, Medecins Francophones prescrive visite ai musei d’arte. Si tratta di un nuovo approccio terapeutico che è l’arte terapia. Secondo questi medici aumenta sempre più positivamente l’impatto della terapia artistica sulla salute per superare certi traumi e per rafforzare l’autostima. L’arte e la cultura stimolano il dibattito e dove c’è scambio di opinioni emergono soluzioni innovative. L’arte terapia sarà presto riconosciuta importante per il benessere della persona come lo sport.

(Vedi l’articolo Prescrizioni museali per il benessere)

Si dice che Dostoevskij ristorasse li suo spirito nella contemplazione della Madonna Sistina di Raffaello che si trova a Dresda

La VERITA’ è come un MUSEO

In un museo è impossibile dedicare attenzione a tutte le opere esposte. Ecco perché si scelgono quelle che vale la pena visitare. Nel tempo e col tempo si possono visitare con maggiore attenzione anche altre opere “minori”. Similmente la verità è così grande da abbracciare infiniti aspetti della nostra esistenza.

La creazione è la più grande opera d’arte di Dio e l’uomo non scoprirà mai la verità sull’inizio e la fine di essa (Ecclesiaste 3:11). Questa consapevolezza dei nostri limiti ci induce a soffermarci sui temi più importanti da sapere. Come si può apprezzare la verità sul più grande artista dell’universo e sulle sue opere? Come si può ammirare in un museo un’opera d’arte senza l’angoscia di dovere visionare anche le altre e senza fare a gara col tempo?

Alcune ricerche hanno stabilito che un visitatore dedica in media 8 secondi a guardare un dipinto o una scultura. In realtà, per apprezzarne il significato, si dovrebbe dedicare a ogni opera d’arte almeno 10 minuti. In pratica per visitare migliaia di opere esposte in un museo ci vorrebbero alcuni anni con una frequenza di 12 ore al giorno.

Chi vuole veramente conoscere un’opera d’arte, deve trascorrere del tempo per osservarla e studiarla a fondo. Guardare una persona a lungo può metterla in imbarazzo. Non è così con un’opera d’arte. (Vedi: Una guida per guardare lentamente).

Perché il visitatore preferisce soffermarsi di più in un’opera invece che in un’altra? In un museo non esistono scelte giuste o sbagliate. Ognuno segue il suo istinto, ciò che più lo incuriosisce. Ogni cosa che appartiene al passato riusciamo a comprenderla attraverso l’arte.

Conosciamo l’esperienza di un fratello “inattivo” che grazie all’arte terapia è stato aiutato a non perdere la fede in Geova. Ha visitato i più grandi musei e conosciuto numerosissime opere d’arte, nonché le varie storie tribolate degli artisti. Molti spunti artistici, frutto di una sua riflessione personale, nonché diversi articoli che abbiamo pubblicato nella sezione SGUARDI, lo hanno fatto riflettere sullo scopo della sua vita. Oggi è di nuovo un proclamatore della buona notizia.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA