• Logo In

Quando un restauro spirituale viene male

Il restauro è un intervento che viene fatto su monumenti, architetture, opere d’arte e altri oggetti di valore con lo scopo di ripristinare, se possibile l’originalità e la bellezza dell’opera, altrimenti riportarla in condizioni ottimali.  

Il restauro è stato spesso condizionato dai gusti contemporanei, la cui logica e finalità variano nel corso del tempo. Non sempre i lavori di restauro riescono bene. Nel mondo dell’arte sono famosi decine di restauri fatti male. Ne citiamo uno tra i peggiori, forse il più famoso: L’Ecce Homo di Elías García Martínez, restaurato da Cecilia Giménez.

Leggi tutto

Capite l’obiettivo ricordate lo scopo

L’obiettivo è una meta, un fine, un proposito che ci si propone di raggiungere, mentre lo scopo deriva da una parola greca tradotta “che vede lontano”, nel senso che mira o punta a un bersaglio.

CAPITE L’OBIETTIVO. Senza obiettivi e senza uno scopo non si ottiene nessun risultato. Cosa ancor più importante è capire se un obiettivo vale la pena raggiungerlo, a che scopo e se i motivi sono giusti. Anche il desiderio di raggiungere l’obiettivo deve essere intenso.

Leggi tutto

I contrasti tra anziani e inattivi si possono gestire?

Il contrasto rivela quasi sempre una contrapposizione di vedute, che in assenza di risoluzione, genera discordia, scontro e spinge a considerarsi fratelli avversari. Quando ciò avviene è una sconfitta per entrambi.

I conflitti tra responsabili delle congregazioni ed “inattivi” si possono gestire in maniera spirituale? In radiologia si usano i mezzi di contrasto per avere una trasparenza ai raggi X diversa da quella dei tessuti del corpo umano, che una volta introdotti nelle cavità naturali o nel contesto dei vari organi, li rendono visibili all’esame radioscopico e radiografico, esito che viene accettato sia quando è positivo o negativo.

Leggi tutto

Stitichezza affettiva e spirituale

Ci riferiamo a quei cristiani dal “braccino corto” per quanto riguarda gli affetti naturali e spirituali.

La parola affetto ha una derivazione latina che vuol dire “impressionare”. Questo sentimento mira a impressionare o a suscitare in altri delle emozioni. La società attuale è piena di persone prive di affettività. Vivere con gli stitici emotivi, affettivi e spirituali è una vera sofferenza. Non c’è religione che non condanna questo eccessivo ritegno affettivo.

Leggi tutto

Può un PESSIMO nominato renderci nominati MIGLIORI?

Chi l’ha detto che un anziano che fa il bello e il cattivo tempo nella congregazione può essere un ostacolo per diventare cristiani migliori? E se, invece, accadesse il contrario?

Un buon cristiano dovrebbe risentirne in malo modo se un anziano si comportasse in maniera antiscritturale nei suoi confronti? I fatti dimostrano che un fratello messo nelle condizioni ideali, dal punto di vista spirituale, diventa migliore dei pessimi anziani con cui ha avuto a che fare.

Leggi tutto

Allontanarsi dalla congregazione per mancanza di motivazioni

Tra le varie cause che spingono alcuni proclamatori ad allontanarsi dalla congregazione c’è anche la perdita di stimoli o di motivazioni per continuare a servire come tdG.

Sembra che intorno al concetto di “motivazione” ci sia un po’ di confusione dovuta anche allo stile di vita moderno della nostra società, che ha perso il senso di responsabilità e di volontà. Cos’è esattamente la motivazione? E perché alcuni la smarriscono?

Leggi tutto

Pifferai digitali

Il piffero è uno strumento musicale a fiato in legno, simile a un flauto. Veniva suonato solitamente da girovaghi (pifferai) che si accompagnavano ai suonatori di zampogna. Il pifferaio più famoso è quello di Hamelin.

Il pifferaio magico o di Hamelin è una famosa fiaba che narra la storia di un pifferaio che con il suo strumento riesce a farsi seguire fino al fiume dai topi che infestavano la città di Hamelin, dove poi si buttano e annegano. In seguito, la storia si complica per l’ingratitudine del sindaco e dei cittadini che non vogliono versare al pifferaio il compenso pattuito. Per ritorsione, il pifferaio suona magicamente il piffero per portarsi dietro i bambini della città in una caverna trattenendoli per sempre.

Leggi tutto

Il RIPARATORE di mura diroccate, il RESTAURATORE di sentieri antichi. (Isaia 58:12)

Pietre diroccate delle mura del tempio di Gerusalemme

Inizialmente questa profezia riguardava gli israeliti rimpatriati, che una volta pentiti, avrebbero ricostruito le città diroccate distrutte dall’esercito di Babilonia. Molti studiosi della Bibbia applicano questa scrittura a Gesù Cristo, il grande riparatore e restauratore del genere umano.

Leggi tutto

DISSOCIARSI

La dissociazione rende minima la possibilità di un confronto reale. Chi si dissocia, sceglie di non relazionarsi più con una realtà che è stata per un certo periodo di tempo parte integrante della sua vita.

Satana per mezzo di un inganno mentale fece dissociare Eva da Geova. Prima indebolì il suo senso della realtà, poi favorì la perdita dell’ego alimentandole l’illusione di possedere una conoscenza illimitata. Fece leva sulla sua immaginazione facendole credere di assomigliare a Dio. Per mezzo di un’allettante proposta virtuale, questa creatura invisibile, servendosi di un serpente, allontanò Eva dalla vera realtà.

Leggi tutto

La stupidità? Più pericolosa della malvagità!

«La stupidità è un nemico del bene assai più pericoloso della malvagità. Contro il male si può protestare, si può smascherarlo, se necessario ci si può opporre con la forza; il male porta sempre con sé il germe dell’autodissoluzione e lascia sempre un senso di malessere nell’uomo. Ma contro la stupidità siamo disarmati».  

A pronunciare queste parole è stato Dietrich Bonhoeffer, teologo luterano tedesco, poco prima di essere impiccato in un campo di concentramento.

Leggi tutto

Incarichi che svuotano

Dopo aver aspirato all’incarico di anziano e aver soddisfatto i requisiti esposti nella Bibbia hai finalmente raggiunto l’obiettivo che ti eri prefissato da tempo. Hai realizzato il tuo sogno e ne sei orgoglioso. E ora, a distanza di anni, devi ammettere che il successo non sempre è sinonimo di felicità. Alcuni doveri teocratici ti hanno svuotato. Certi momenti ti senti disperato, soffri e piangi. Che fare?

Leggi tutto

«Pallone GONFIATO»

“Pallone gonfiato” è un modo dire riferito a una persona che ostenta grandezza e solennità, che si attribuisce meriti, doti, capacità o successi inesistenti.

In genere un’etichetta del genere viene data ai chiacchieroni e ai ciarlatani. Si tratta di un individuo incompetente che oltre a non rendersene conto, fa di sé una un’autovalutazione gonfiata. Presume troppo di sé. Detto terra terra è uno sbruffone, un individuo che si dà delle arie, un ganassa come si dice a Milano.

Leggi tutto

NEGARE i propri TORTI

Perché spesso neghiamo i nostri torti? Gli studiosi del comportamento umano sono giunti alla conclusione che tutti coloro che rifiutano di ammettere i propri torti hanno una eccessiva autostima e negarli sarebbe un modo per continuare ad avere una opinione alta di sé stessi. Costoro difficilmente chiedono scusa.

Le scuse hanno un potente effetto positivo nelle relazioni cristiane. Nel dubbio, è meglio scusarsi, perché nel migliore dei casi se si viene perdonati si evitano conflitti. Spesso più del danno provocato conta il sincero pentimento, perché le scuse modificano la percezione negativa che hanno altri di noi, facendoci apparire persone umili.

Leggi tutto

«Troppe gran cose in testa»

«Don Gonzalo aveva troppe e troppo gran cose in testa, per darsi tanto pensiero de’ fatti di Renzo; e se parve che se ne desse, nacque da un concorso singolare di circostanze, per cui il poveraccio, senza volerlo, e senza saperlo né allora né mai, si trovò, con un sottilissimo e invisibile filo, attaccato a quelle troppe e troppo gran cose». (I Promessi Sposi, Capitolo XXVI)

Leggi tutto

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA