Ogni uomo è artefice del suo destino

La libertà di scelta e le relative responsabilità che ne conseguono costituiscono – secondo Pico della Mirandola – la dignità dell’essere umano. Un diritto questo, completamente inesistente e calpestato con atrocità nei campi di concentramento nazisti.

Nella sua opera più importante, l’Orazione sulla dignità dell’uomo, il grande umanista descrive la creazione dell’uomo da parte di Dio come l’atto finale con cui il Supremo Architetto dà vita all’universo. Dio crea l’uomo come un essere dotato di grande razionalità, in grado di cogliere la bellezza del creato, ed è l’unico, grazie alla sua dignità, di elevarsi e partecipare alla sostanza divina, cioè diventare un unico spirito con Dio.

Leggi Tutto Nessun Commento

Perché l’inciampo è visto come un fastidio da parte di molti in congregazione?

Un sinonimo di inciampo è scandalo che etimologicamente deriva da una parola greca tradotta anche con significati simili: «ostacolo, inciampo, insidia, trappola, urtare». Nella lingua italiana, urtare con il piede un ostacolo è detto inciampo. In senso figurato è qualsiasi ostacolo che impedisca, intralci o ritardi un’azione. È quasi sempre visto in negativo.

L’Enciclopedia Cattolica on line allarga il concetto di scandalo attribuendo diversi significati, che sintetizziamo:

Leggi Tutto Nessun Commento

RAVVIVAMI DI NUOVO

“Anche se mi hai fatto conoscere dolori e sventure, ravvivami di nuovo; tirami fuori dalle profondità della terra”. (Salmo 71:20)

Un fratello, pioniere da molti anni, ebbe dei dubbi su qualche insegnamento biblico. Disponibile ad avere chiarimenti, a un certo punto disse di non ritenere soddisfacenti le risposte che riceveva. Rinunciò ai suoi privilegi di servizio, e ben presto si allontanò dalla congregazione. Questo fratello, purtroppo, non è l’unico a ragionare in questo modo. Cosa spinge alcuni che si erano dedicati a Dio a smettere di impegnarsi attivamente? Forse lo scoraggiamento, i problemi di salute o altri fattori hanno affievolito il loro zelo

Leggi Tutto Nessun Commento

C’è Qualcuno che sente molto la tua mancanza, e mi ha chiesto di dirti qualcosa per convincerti a tornare

Lettera commovente rivolta a un cattolico affinché ritorni di nuovo a Cristo.

27 GENNAIO 2017

C’è Qualcuno che sente molto la tua mancanza, e mi ha chiesto di dirti qualcosa per convincerti a tornare. In primo luogo che non sei lo stesso senza di Lui, perché il tuo sorriso è passeggero, piangi quasi tutte le notti, sei già stato tradito da presunti amici e stai cercando disperatamente di trovare il tuo posto nel mondo. Questo Qualcuno vuole che tu sappia che le sue braccia sono aperte per accoglierti quando sei stanco di correre lontano da Lui.

Conosce i motivi che ti hanno allontanato da Lui, capisce ciò che ti ha fatto desistere e abbandonare la bella amicizia che avevate, perché ricorda che lo definivi il tuo migliore amico. Ricorda anche il modo in cui lo chiamavi Padre e come ti trattava come un figlio amato, curandoti sempre e sanando le ferite che gli altri ti procuravano.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA