Evitate lo SCONTRO

Lo scontro inevitabile è quello in cui qualcuno è fermamente deciso ad aggredirvi e qualunque sia il motivo l’aggressore non tornerà sui suoi passi.  

Se lo scontro è inevitabile o evitabile, «se possibile, per quanto dipende da voi, siate pacifici con tutti» Romani 12:18. Come si può invece scansare lo scontro? Quali vantaggi ne derivano a farlo?

Basta poco: si può prevenire, si può cercare un accordo, si può smettere di soffiare sul fuoco. Uno scontro evitato è una vittoria. Tenersi lontano dai pericoli è il miglior consiglio:

  • “L’accorto agisce sempre con riflessione” (Proverbi 13:16, CEI).
  • “Iniziare un litigio è come aprire una diga, prima che la lite si esasperi, troncala” (Proverbi 17:14, CEI)

Lasciar perdere e andare via è la soluzione migliore. Bisogna non solo evitare la vendetta a ogni costo, ma anche sdrammatizzare il comportamento di chi è nel torto ma sostiene di avere ragione.

Confrontarci sul web con persone sconosciute ci espone a un rischio enorme di cui possiamo solo rimetterci. Alcuni commentano senza preoccuparsi di quello che altri pensano. Oppure attaccano a testa bassa perché non hanno una reputazione da difendere, né una morale da salvaguardare.

Non fatevi ingannare dai ragionamenti in apparenza condivisibili. Evitare uno scontro vuol dire fare una ritirata intelligente. Proprio perché non si sa con chi si può avere a che fare, vale la pena evitare le provocazioni.

Nel web certe comunità sono nate per odiare. Non sottovalutate gli effetti collaterali di uno scontro. Purtroppo, certi stalker spirituali ci godono nel loro perverso litigare.

NON REAGITE. CI VOGLIONO 90 SECONDI PER SPEGNERE IL CIRCUITO DELLA RABBIA E ACQUIETARE LE TEMPESTE ORMONALI. (PROVERBI 15:28)

Ricordate: il più delle volte si tratta di persone intolleranti, frustrate e immature, la cui autostima si alimenta con l’aggressione. Ci sono battaglie che è meglio perdere per evitare di iniziare una guerra. Un cristiano saggio e forte non ha nulla da dimostrare, anche quando la verità viene attaccata. I farisei non credettero a Gesù nemmeno di fronte ai miracoli che compiva.

Fate perciò un bel respiro e voltate pagina web. Il problema a volte non è la preparazione o la conoscenza di certi attacchi di cui si conosce la natura e chi si cela dietro. Il problema sorge quando siamo colti alla sprovvista. Le circostanze che portarono Pietro a rinnegare Gesù sono un esempio al riguardo.

NON FATEVI INGANNARE

Gli internettiani tendono quasi sempre a sopravvalutare le proprie competenze, esagerando in autovalutazioni. Il lupo non ha riguardo per le pecore ed è in cerca della più debole per aggredirla. A volte è la pecora che si ficca nelle fauci del lupo. La cosa migliore non è affrontare uno scontro ma fare di tutto per non finirci dentro. In genere, la preda perfetta è quella debole e distratta.

Ci vuole tempo per imparare come difendersi. Non tutto quello che abbiamo appreso alle adunanze o per mezzo della Bibbia è così automatico da mettere in pratica. Ingaggiare un combattimento contro gli odiatori seriali ci sfiancherebbe in pochi minuti. Il nostro cervello quando è sotto stress ragiona in modo grossolano.

“Non date luogo al Diavolo” rispondendo in ugual misura a un’offesa. Molti di questi consigli sono tratti dalla Bibbia ma troppi non li seguono. Li considerano come i “consigli della nonna”, cioè superati o datati. Alcuni cristiani che si impantanano in discussioni inutili e controproducenti lo fanno per disattenzione o negligenza.

L’ego rende aggressivi e ostinati. Alcuni sentono il bisogno di sacralizzare l’immagine che si pensa gli altri abbiano di loro. Non fatene una questione di principio. Chissenefrega di voler avere ragione a tutti i costi, scusatevi e piantatela lì. Che senso ha polemizzare con uno sconosciuto digitale di dubbia intelligenza la cui vita non ha nulla a che fare con la vostra.

Non rinunciate alla prudenza solo perché siete convinti di possedere la verità. «La risposta mite allontana il furore, ma le parole aspre suscitano ira». (Proverbi 15:1). Suscitano ira anche le parole presuntuose di chi si crede il rivelatore di verità assolute. Non sciacquatevi la bocca di verità. Inoltre, a Dio appartiene la verità, a noi la RICERCA della verità. Infine, se vuoi evitare lo scontro con chi la pensa diversamente da te, non fidarti troppo della percezione che hai della verità,

Lascia che siano le nazioni a doversi scontrare con Dio ad Armaghedon, l’unico scontro giusto dal punto di vista di Geova. Gli amanti della pace si preoccupano di non doversi scontrare con Dio.

Se sei diventato inattivo evita di scontrarti con i tuoi fratelli o di prendertela con Geova. Nei tuoi ragionamenti non essere artificioso come gli odiatori seriali: “L’uomo fisico [quello cui cerca lo scontro] non accetta le cose dello spirito di Dio, perché per lui sono stoltezza; e non le può conoscere, perché devono essere esaminate da un punto di vista spirituale”. (1 Corinti 2:14).

____

NESSUNA DISCRIMINAZIONE CON EX TDG. Il Tribunale di Roma segue l’indirizzo giurisprudenziale già indicato dalla Suprema Corte di Cassazione. La sentenza di Roma risponde alle accuse sollevate da ex membri e gruppi “anti-sette” per destare allarme verso il fenomeno del cosiddetto “ostracismo”. Vedi agenzia ANSA

___

Tags: , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

  • inattivopuntoinfo

    |

    NESSUNA DISCRIMINAZIONE CON EX TDG. Il Tribunale di Roma segue l’indirizzo giurisprudenziale già indicato dalla Suprema Corte di Cassazione. La sentenza di Roma risponde alle accuse sollevate da ex membri e gruppi “anti-sette” per destare allarme verso il fenomeno del cosiddetto “ostracismo”. Vedi agenzia ANSA.

    Reply

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA