Il successo da cosa dipende?

Per molti, il successo nella vita dipende dalle considerazioni altrui e dalle proprie capacità.

Poiché il successo è la conseguenza di più fattori, fra cui la creatività, esso può arrivare a ogni età. Secondo uno studio, un imprenditore di 50 anni ha il doppio di chance di farcela rispetto a uno di 30 anni.

Dalle biografie di grandi scienziati o artisti emerge che si diventa più creativi a una certa età, mentre da giovani si è più produttivi. Sembra che uno dei segreti sia nella perseveranza, qualità non proprio amata dai giovani.

Man mano che l’età avanza cresce la libertà intellettuale di rischiare di più. Comunque non sempre l’anagrafe determina il successo. Sembra che incida di più il talento. A volte il successo o il fallimento non è mai un fenomeno individuale, bensì collettivo.

In altre parole, nel mondo, il successo di una prestazione non sempre dipende dall’età o dal talento, ma dalla capacità di generare un interesse tramite le varie relazioni. A furia di insistere e di farsi conoscere (perseverare), alla fine, il proprio talento potrebbe essere riconosciuto.

Comunque, non tutte le persone di successo hanno brillato agli inizi. Spesso i ragionamenti in controtendenza, se propugnati da persone “anziane” rispetto ai giovani, hanno più possibilità di essere accettate. Anche l’ambiente in cui si matura un’idea favorisce la sua diffusione. Un calciatore si esprime meglio in una squadra formata da campioni che in una di brocchi.

Il talento è condizione necessaria ma non sempre equivale ad emergere e non sempre le persone di talento raggiungono il top del successo, anzi in molti casi vengono superati da individui mediocri e più fortunati.

Per i cristiani il successo dipende dalla fedeltà a Dio. In una occasione, Geova disse a Giosuè che per “riuscire nella vita e agire con saggezza” dipendeva dall’osservare le sue parole in modo scrupoloso. (Giosuè 1:8)

Cosa significa avere successo nella vita?

Le risposte possono essere diverse, ad esempio: i risultati che si raggiungono in campo economico, professionale o accademico. Per altri sono i rapporti con la famiglia, con gli amici o con i colleghi di lavoro. Chi serve Dio, potrebbe ritenere che il successo dipenda dai propri incarichi teocratici o dai risultati che ottiene nel ministero.

Quello che conta di più è se Geova ci considera persone di successo. Anche se vivere una vita di fedeltà a Geova non è sempre facile, sappiamo che ci fa ottenere la sua benedizione e approvazione, ed è da questo che dipende il vero successo. (Proverbi 10:22)

La buona riuscita non si misura nemmeno in base alle responsabilità che abbiamo nella congregazione. Anche se queste, sono una prova della nostra ubbidienza e fedeltà a Dio. (1 Corinti 4:2)

Il successo non è legato a fattori come preminenza, istruzione, ricchezza o condizione sociale, né dipende da intelligenza, capacità naturali o conoscenze acquisite e nemmeno dall’età.

Tutti hanno la stessa opportunità e la stessa responsabilità di essere approvati da Dio e di essere considerati ai suoi occhi persone di successo. Forse non possiamo controllare completamente le nostre circostanze, ma possiamo decidere come affrontarle. Possiamo stare certi che Geova ci benedirà se gli saremo fedeli, a prescindere (Rivelazione 2:10).

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA