Impariamo a perseverare osservando la creazione

Il gambero pistolero, il ragno palombaro, il passero scroccone, il topo da infarto, il cono dall’insulina killer, ovvero: come la natura è capace di creare problemi e adottare strategie ingegnose per risolverli

Matt Simon è un giornalista scientifico, scrive per la rivista Wired articoli di zoologia sui temi più bizzarri. Il 18 maggio è uscito in Italia il suo libro La vespa che fece il lavaggio del cervello al bruco edito da Cortina. L’autore guida il lettore alla scoperta degli esseri viventi che, nei modi più curiosi e ingegnosi, cercano la soluzione per sopravvivere ai pericoli di altri esseri viventi.

Il titolo prende spunto da una vespa che inietta le proprie uova in un bruco, in modo che dopo la schiusa le larve possono mangiare parte della vittima, uscire fuori dal suo corpo e controllare la mente del bruco ancora vivo, perché le protegga dai predatori. Paradossalmente, anche la vespa fa questa brutta fine quando è attaccata da una mosca. Dedicato a questo argomento, uno dei primi articoli di inattivopuntoinfo (Il parassita che ti costringe a scavarti la fossa). Il libro vuole mostrare fino a che punto arriva il grado di raffinatezza quando si deve risolvere un problema.

Sono elencati diversi esempi, alcuni sembrano la trama per un film horror o di fantascienza. C’è un fungo che infetta le formiche, prende il comando del loro cervello, rendendole come zombie e le fa appendere a una foglia situata sopra una pista che conduce a un formicaio. Dopo la riproduzione le uccide, facendo cadere le sue spore sopra gli insetti che passano di sotto. Ma le formiche non sono stupide e hanno imparato a conoscere le compagne infette e a espellerle.

Per procurarsi un pasto, la femmina del ragno bolas produce feromoni che imitano il profumo delle femmine di falena e attira così il maschio in una ragnatela simile a un laccio vischioso. Affascinante il metodo di caccia della seppia, che caccia per non divenire lei una preda. Il suo segreto è la mimetizzazione. Ipnotizza i pesci che rimangono imbambolati per poi mangiarseli. Un topo africano mastica una pianta velenosa e se la spalma sui fianchi. Il veleno non ha effetto su di lui grazie a una proteina che ha sulla sua saliva. Quando un predatore lo attacca, lui porge il fianco, un assaggio e il predatore muore stecchito per arresto cardiaco. E che dire degli scrocconi? I passeri africani collaborano alla costruzione di un gigantesco nido comunitario. Quando un passero scroccone cerca di usare il nido senza aver mai lavorato per esso, altri passeri “onesti” lo beccano fino a farlo sloggiare.

La creazione ci insegna la perseveranza è il tema del simposio che sarà trattato sabato pomeriggio ai congressi di zona del 2017. Questi discorsi vogliono farci comprendere come sia possibile imparare preziose lezioni spirituali sulla perseveranza, osservando la creazione. Si parlerà del cammello e di come si rifornisce di abbondante acqua senza disperderla per affrontare il viaggio nel deserto senza morire di sete. Per i cristiani è un esempio di riserva d’acqua spirituale dove attingere quando è necessario.

Degli alberi di alta montagna, ne avevamo parlato nell’articolo Chi persevera non si arrende. La loro resistenza è un esempio di come la perseveranza durante le prove difficili non dipende dalle circostanze propizie ma dall’aiuto di Geova e dal riporre in lui totale fiducia. Geova ha creato la sterna artica con un sistema istintivo di guida biologica. E’ come se avesse una “carta geografica” e una “bussola magnetica” in testa. Diversamente l’uomo è libero di scegliere se essere guidato da Dio oppure no. Quando siamo guidati da Dio riusciamo a navigare verso la soluzione giusta ovunque si trovi.

La pavoncella è un uccello di media grandezza capace di far fronte ad animali più grossi di lei. E’ simbolo di coraggio e di agilità. La farfalla, invece, pur essendo fragile e piccola, Geova l’ha creata con la capacità di percorrere grandi distanze. Anche se ha le ali ferite può stare in volo lo stesso. La Parola di Dio ci aiuta ad affrontare le sfide fisiche, mentali ed emotive. Non esiste danno che Geova non possa riparare. Le acacie ci insegnano a saperci difendere. Questi alberi sono stati creati con difese naturali; in contrasto, la protezione spirituale richiede strenui sforzi.

Le opere di Geova sono grandi e sono ricercate da coloro che vi si dilettano. (Salmo11:2) E’ impensabile che Geova abbia dotato queste creature con la capacità di resistere a molte insidie e non abbia dato all’uomo (fatto a sua immagine) più capacità e ingegno per perseverare e resitere a ogni difficoltà e pericoli. Di tutte le meraviglie esistenti sulla terra, nessuna supera il cervello umano. Si autoesplora ogni decimo di secondo  mettendo a fuoco le informazioni essenziali. Un’attività straordinariamente frenetica. L’uomo prova gioia nel risolvere i problemi, si prefigge degli obiettivi, fa i piani per raggiungerli, opera per portarli a termine e si sente realizzato in tutto questo. Prova felicità nel dare e gioia nell’amare e nell’essere amato. Tutte queste attività gli danno un senso alla sua vita.

Cari fratelli che un tempo servivate Geova con passione e amore, qualsiasi problema vi stia sfibrando, le opere magnifiche della creazione, se ricercate in maniera dilettevole e fatte oggetto di riflessione, sono un eccellente esempio spirituale di come affrontare i problemi e superare le grandi difficoltà della vita. Molti grandi inventori e scienziati hanno fatto le loro scoperte copiando dalle creature viventi, imparando a comprenderne le funzioni e a farle proprie. Viviamo in una moderna società tecnologica, ma in molti campi l’uomo è ancora molto indietro rispetto alla natura. Ciononostante, l’uomo è la creatura più intelligente e spirituale di tutti gli esseri viventi del nostro meraviglioso pianeta. Se usata dovutamente, la nostra intelligenza puó aiutarci a risolvere molti problemi, anche quelli ritenuti insormontabili.

Tags: , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA