Legittimo indignarsi

scacciata_dore_big

Se qualcuno ha offeso la vostra coscienza morale, mancando di umanità e giustizia, è legittimo che proviate indignazione.

Nella Bibbia ci sono numerosi esempi di giusta indignazione (vedi it 2 pp.42-46). Purtroppo, fa parte della natura umana dire e fare cose che feriscono, in particolare quando qualcuno usa “il potere” per umiliare, intimidire, opprimere altri (Giacomo 3:2; Ecclesiaste 4:1; 8:9).

A volte l’indignazione è la conseguenza di un malinteso. Quando le tribù di Ruben e di Gad e la mezza tribù di Manasse edificarono presso il fiume Giordano un altare imponente, il resto d’Israele lo interpretò come un atto di ribellione contro Geova. Prima di compiere un’azione militare, questi altri israeliti inviarono una delegazione per esprimere indignazione per il presunto atto d’infedeltà.

Fu un bene, perché si chiarirono i veri motivi dell’edificazione. Anzi, l’altare sarebbe servito come testimonianza della loro fedeltà a Geova. La saggezza di parlarsi fece evitare un bagno di sangue (Giosuè 22:10-34). Se non è tenuta sotto controllo, la giusta indignazione può spingere a commettere azioni sbagliate. L’indignazione non è perpetua, ha un inizio e una fine e quando raggiunge il suo scopo finisce (Isaia 57:16).

Da qualche tempo, alcuni sono indignati con l’Organizzazione per la ritrosia che manifesta nel prendere i giusti provvedimenti per quanto riguarda i problemi che si stanno verificando nelle congregazioni. E’ legittimo indignarsi per le ingiustizie ma è più saggio parlarsi e chiarirsi rispettando le regole e i ruoli.

Nel caso degli inattivi, se ci sono stati da parte degli anziani abusi, soprusi, torti, è ragionevole parlarsi nello spirito dell’amore. Definite il problema con calma evitando toni accusatori. Spiegate come vi sentite e poi ascoltatevi. L’amore “crede ogni cosa”. Se i problemi persistono, indossate il cappotto della sopportazione. (Colossesi 3:13, 14)

Che dire se sembra impossibile correggere la situazione? Il vostro valore come persona non è determinato dagli altri. Solo Geova può fare un’accurata “stima dei cuori”. (Proverbi 21:2) Versate il vostro cuore dinanzi a Geova “perché il semplice uomo vede ciò che appare agli occhi; ma in quanto a Geova, egli vede il cuore” (Salmo 62:8; 1 Samuele 16:7). Se persevererete nel fare ciò che è giusto, con il passare del tempo chi si è sbagliato potrebbe accorgersi dell’errore e riparare il danno. Forse. Non è un dato certo. Senza pretese, un consiglio ultimo: Rimanete indignati, piuttosto che chiudere il vostro cuore a Geova.

In alto, G. Dorè, Gesù scaccia i mercanti dal tempio. Un esempio di giusta indignazione.

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA