I problemi vanno risolti subito

Le parole vanno trasformate in fatti

 Se il problema persiste e non si intravvede nessuna soluzione, alla lunga stanca, svilisce e si pensa che per risolverlo, l’unico modo è abbandonarlo e con esso anche la congregazione. Non basta parlare e promettere una soluzione alla lontana, i problemi vanno affrontati subito cercando in ogni modo possibile di risolverli. Uno scrittore vive le storie dei suoi personaggi solo scrivendo.

Un pittore dipinge ciò che ha in mente di rappresentare. Il testimone di Geova prende coscienza del problema, lo affronta e fa di tutto per risolverlo. Questo modo di agire si chiama oggettivazione, cioè dare una forma concreta ai pensieri e agli stati d’animo. Per esempio: affermare una teoria con un esempio. Oppure, il pittore ha voluto esprimere la sua disperazione in un paesaggio grigio e desolato. Famose e istruttive sono le parabole di Gesù. Oggettivare significa per i tdG mettere in pratica le parole della Bibbia.

Il CD oggettiva se stesso, i principi cristiani, i valori del cristianesimo e anche se non se ne accorge, i suoi difetti, i suoi errori nelle interpretazioni, negli aspetti organizzativi, nel tipo di gestione e indirizzo che vuole dare alle congregazioni. Imprime se stesso nelle opere che compie, negli edifici che costruisce, nel digitale, nell’insegnamento, nel tipo di relazioni da coltivare, e su tanti altri aspetti. Dovunque. Oggettivare in questo modo, dal punto di vista della maggior parte dei tdG non è assolutamente sbagliato, finché si crede che il CD sia diretto da Cristo.

Il problema, come in ogni organizzazione umana, è che non sempre tutto si oggettivizza. Ci sono problemi tra fratelli, che con la credenza che solo il Regno potrà risolvere, si rinviano a un futuro lontano. Nel frattempo si chiede di sopportare e pazientare. Nel mondo, si riconosce lo spirito di un’impresa dall’atmosfera che si respira. In un’impresa inefficiente c’è forse autoritarismo, indifferenza, freddezza, approssimazione, confusione.

L’unico modo per conoscere un corpo dirigente, in realtà qualsiasi persona, è studiare con attenzione e obiettività tutto ciò che ha realizzato. Come disse Gesù: “Che la sapienza sia giusta è provato dalle sue opere”. (Matteo 11:19) Non conta ciò che dice di se stesso, degli elogi sperticati che si fanno i membri aderenti. E non contano nemmeno le critiche dei suoi nemici, le diffamazioni degli invidiosi. Ciò che contano sono le vostre osservazioni, l’avervi documentato in modo accurato, l’aver visto con i vostri occhi le loro opere. Vi siete fatto un’idea oggettiva dell’altro.

I grandi problemi si risolvono quando sono ancora piccoli

Alcuni tendono a oggettivare solo il presente di un gruppo o di una persona. Sbagliato. E’ doveroso informarsi, non solo sugli ultimi tempi, ma anche sul passato e sul modo di intendere, interpretare e operare. L’esperienza ci insegna che in passato molti cristiani impeccabili, anche a livello direttivo, che si comportavano in modo cerimoniosamente ineccepibile, nel tempo hanno dimostrato di essere tutt’altro.

Quello che ci preme sottolineare in questo articolo è la mancanza di prontezza a risolvere seri problemi che sorgono tra fratelli, in particolare tra anziani o tra anziani e proclamatori.

Non si può oggettivare tali problemi ripetendo come uno slogan pubblicitario che bisogna comunque essere sottomessi e ubbidienti a quelli che prendono la direttiva, quando i reali problemi sono per primi i nominati a causarli. Chiedetevi piuttosto se certi nominati “prendono” la direttiva nel modo giusto.

Risolvere i problemi apre la mente e non chiude gli occhi alla realtà. La mancanza di soluzione a questi problemi è una delle cause principali delle defezioni alla religione dei tdG. Oggettivare la verità non è solo predicare, frequentare le adunanze, organizzare congressi e costruire edifici. Tantomeno parlare, parlare, parlare. Le parole vanno concretizzate con i fatti.

____

Vedi anche:

La prontezza nel rendere giustizia

 E’ uno dei modi di fare tra i più controversi e più difficili da accettare fra i testimoni di Geova: di fronte a certe forme di ingiustizie mostrare pazienza e aspettare che sia Geova a intervenire.

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA