Sii un buon conversatore

Alcuni Testimoni di Geova sono diventati “inattivi” perché timidi, non in grado di fare una buona conversazione chiarificatrice o per mancanza di fiducia in se stessi.

Intanto, nessuno nasce socievole o asociale, ma lo si diventa. Le ultime ricerche in questo campo dimostrano che cimentarsi nella chiacchierata informale può aiutare a non provare imbarazzo quando si parla con uno sconosciuto.

Per diventare un buon conversatore bastano pochi accorgimenti. Invece di isolarsi, vale la pena imbastire una conversazione informale. Il segreto è la curiosità. Chi rivolge più domande è apprezzato. Naturalmente si devono evitare le domande banali. Sono apprezzate quelle curiose su un oggetto, un fatto, una storia, un articolo del sito jw.org e poi sentire l’altrui opinione, fino a farla condividere con la nostra.

Bastano semplici domande, del tipo: ‘Perché ti senti così?’, ‘Perché questo ti disturba?’, ‘Cosa potrebbe essere utile fare?’ Sono utili anche i complimenti sinceri, poiché mettono le persone a loro agio. Conversare è un bisogno impellente. Abbiamo bisogno di qualcuno con cui poterci confidare schiettamente, con cui poter dividere le nostre gioie più grandi e i nostri timori più nascosti, qualcuno con cui poter parlare.

Puoi farcela!

Il principio di  Filippesi 2:4 è molto utile. Ci incoraggia a guardare ‘con interesse personale non solo alle cose nostre, ma anche con interesse personale a quelle degli altri’. Puoi farlo con un bel sorriso e un saluto amichevole. Quando Gesù incontrò una donna presso un pozzo in Samaria, iniziò la conversazione traendo spunto dal fatto che la samaritana stava attingendo dell’acqua. (Giovanni 4:7-26). Puoi iniziare una conversazione osservando quello che fa la persona.

Tieni conto anche delle usanze locali. Per tenere viva la conversazione, interessati di ciò che pensa il tuo interlocutore e incoraggialo a esprimersi.

Conversazione edificante nel web

“Ciascuno di noi cerchi di piacere al prossimo in ciò che è bene per la sua edificazione” (Romani 15:2). Le parole di Paolo ci aiutano a capire che qualsiasi cosa diciamo on line deve servire a edificare e non ad abbattere.

Ulteriori suggerimenti pratici li trovi in: Parole responsabili

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA