Sic vos non vobis

«Così voi non per voi»

Si racconta che un forte temporale interruppe delle feste pubbliche indette dall’imperatore Augusto. Quando le feste ripresero, il poeta Virgilio scrisse dei versi sulla porta del palazzo. Augusto ne fu lusingato e volle conoscere l’autore per elogiarlo e ricompensarlo.

Uno sfacciato poetastro di nome Batillo se ne approfittò attribuendosi il merito. Quando Virgilio lo seppe, aggiunse di nascosto questi versi: hos ego versiculos feci, tulit alter honores «ho fatto io questi versetti, un altro ne ha riportato gli onori». Poi aggiunse le parole iniziali sic vos non vobis di quattro frasi omettendo il testo.

Quando l’imperatore se ne accorse volle conoscere il proseguimento delle frasi, che Batillo non seppe fare. Allora Virgilio si fece avanti e completò le frasi aggiungendo il resto: Sic vos non vobis nidificatis aves. Sic vos non vobis veliera fertis oves. Sic vos non vobis mellificatis apes. Sic vos non vobis fertis aratra boves.

Che significano: «Così voi non per voi tessete il nido, uccelli; così voi non per voi portate lane, o agnelli; così voi non per voi portate aratri, o buoi. Così voi fate, o api, il miele, ma non per voi». (Gli uccelli preparano il nido per i loro piccoli; gli uomini ricavano la lana dalle pecore; i buoi arano i campi per i contadini e le api producono il miele per essere gustato dagli altri).

Batillo fu smascherato come plagiatore.  Virgilio, invece, entrò nelle grazie di Augusto che lo nominò poeta di corte.

Secondo il vocabolario on line Treccani le parole sic vos non vobis si ripetono a proposito di plagio letterario, più in generale, per esprimere la propria delusione nel constatare che altri, e non noi, hanno ricavato vantaggio dal nostro lavoro; oppure (con diverso contenuto etico) per esprimere l’essenza della vita morale, intesa come sforzo e abnegazione, che ha per fine non il proprio utile ma il bene del prossimo.

Quali discepoli di Cristo è il significato etico di sic vos non vobis quello che particolarmente ci interessa in questo articolo. Cristo è per i cristiani il massimo esempio di altruismo, cioè di quell’amore che non cerca i propri interessi ma quelli degli altri. Concetto ribadito anche dall’apostolo Paolo: “Nessuno cerchi il proprio interesse, ma quello degli altri” (1 Corinti 10:24).

Il web dovrebbe avere il suo lato positivo e proporsi di aiutare a sviluppare l’altruismo digitale. Per fortuna non tutto il mondo on line è negativo, anzi esistono siti che si adoperano per prestare la loro attività in modo gratuito e disinteressato.

Bisogna ammettere che non tutti i navigatori cercano news sensazionalistiche e fuorvianti. Il web è pieno di esempi in cui le persone esprimono la volontà di adoperarsi per il prossimo.

Per riprendere le parole del poeta mantovano, come l’uccello tesse il nido per i suoi piccoli, il bue spinge l’aratro per il contadino, la pecora produce lana per scaldarsi e le api miele per gustare il palato degli uomini, così chi commenta o chi scrive articoli si propone di incrementare l’altruismo, invece di alimentare odio e risentimento.

Peggio ancora è colui che si appropria di parole altrui e per opportunismo o pregiudizio le spaccia per sue o le manipola per denigrare altri. Come Batillo insegna, prima o poi sarà smascherato e spennacchiato di quelle finte penne di pavone con cui ama ricoprirsi.

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA