Posts Taggati ‘anziani nominati’

Ci dicono di essere ubbidienti e sottomessi all’autorità. A quale autorità?

Quanti in congregazione sono in grado di spiegare cos’è l’autorità a cui si devono sottomettere? Siamo sicuri che bisogna ubbidire a un uomo, solo perché è un anziano o un sorvegliante?

Essere un nominato in congregazione non vuol dire nulla. Esiste un tipo di potere che non è dato né dalla carica che si occupa, né si ottiene con l’ambizione che alcuni mascherano con le parole di “aspirare all’incarico” di  1 Timoteo 3:1. Alcuni ambiziosi si soffermano soltanto sulle prime parole di questa scrittura: “se un uomo aspira all’incarico di sorvegliante…” tralasciando la seconda parte “desidera un’opera eccellente”. Ciò che conta è l’opera di servire altri, questo è considerato eccellente. Se aspiri prima e non servi dopo, a che servi?

Leggi Tutto Nessun Commento

Una virtù dimenticata

In un mondo dove la prevaricazione e l’aggressività sono all’ordine del giorno, parlare oggi di mitezza si rischia la commiserazione e di apparire patetici. La parola mitezza è talmente fuori uso che sembra sparita persino dal vocabolario.

Si vive bene in un ambiente di persone miti, che sanno appianare i contrasti con naturalezza e che sanno essere misericordiosi. Per la legge della “reciprocità dei sentimenti” si risponde ai miti con mitezza così come al violento con violenza.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA