Posts Taggati ‘prove’

Nel deserto della vita impari a fidarti di Dio

A volte è nel deserto che l’uomo perso ritrova la sua anima

Nella Bibbia si trovano due scenari simili e contrapposti: il giardino di Eden e il deserto di Gesù. In entrambi è presente il tentatore. La prima coppia è perfetta come lo è Gesù. In Eden c’è abbondanza di cibo tra gli alberi, tranne uno l’albero della conoscenza. Nel deserto Gesù viene tentato col cibo. In entrambi i casi, la tentazione implica gli organi di senso. Il tentatore cerca di manipolare la facoltà di ricevere informazioni dal mondo esterno. Eva “vide che l’albero era buono come cibo e che era qualcosa che metteva voglia agli occhi, sì, l’albero era desiderabile da guardare”. (Gen 3:6)

A Gesù, che ebbe fame, poiché non toccava cibo da quaranta giorni, il tentatore lo prova dicendogli di trasformare le pietre in pani. (Mat 4:3) Con Eva ci riesce, con Gesù no, perché lui stesso è “il pane della vita”, infatti, in un’occasione moltiplicò i pani per sfamare la folla. Visto il contesto dove furono provati, era più facile a Eva resistere che a Gesù. Invece avvenne il contrario.

Leggi Tutto Nessun Commento

Chi persevera non si arrende

Alcune volte la sorte ci pone davanti degli ostacoli che non dipendono da noi. Altre volte siamo noi a porre dei limiti davanti alla nostra vita.

La perseveranza deriva dalla gioia ed è una qualità che ha a che fare con le prove. Benché le prove non siano piacevoli, costituiscono un motivo di gioia, poiché il sopportarle con integrità costituisce una vittoria, una prova dell’approvazione di Dio. La perseveranza impegna l’uomo a lottare per il conseguimento del bene senza arrendersi agli ostacoli e senza farsi abbattere dalla stanchezza e dallo sconforto.

Leggi Tutto Nessun Commento

Perseguitati da Hitler e da Stalin

I testimoni di Geova continuano ancora oggi a essere perseguitati

Anonimi e sconosciuti all’opinione pubblica, a volte anche tra gli stessi tdG. Sono rimasti fedeli nelle prove, hanno trionfato sulla persecuzione. Uomini, donne, anziani e bambini pacifici, rispettosi, amanti del prossimo, perseguitati, torturati e uccisi per la loro fede religiosa.

Morirono di stenti nei lager, nelle prigioni, caricati su vagoni merci e deportati presso terre lontane e sconosciute dove li attendeva un esilio permanente in condizioni dure e primitive. Impiccati, fucilati, decapitati. Uomini pacifici e neutrali, accusati di spionaggio, sovversione, di non difendere gli interessi della patria, di non imbracciare le armi. Regimi totalitari che esigevano l’intera persona da cristiani dedicati e promessi al loro Dio.

Leggi Tutto Nessun Commento

Più forti di prima

albero-piegato

Le prove come opportunità per crescere

“Resilienza” ha molta affinità con il sostantivo “resistenza”. Resilienza è riferito ai materiali superduri e alla loro proprietà di riprendere la forma originaria dopo aver subito un colpo. In campo umano è come un’officina interiore in grado di autoripararsi dai traumi della vita, una specie di sistema immunitario che si attiva nei momenti di bisogno.

Chi è resiliente è in grado di affrontare con coraggio situazioni che sembrano non avere altro che sbocchi negativi. E’ una persona che raramente si lamenta o si dispera. Nonostante le ferite, si considera non una vittima, ma una persona in grado di utilizzare ogni risorsa necessaria per affrontare il futuro con speranza progettuale.

Leggi Tutto Nessun Commento

inattivo.info

Inattivo.info è un sito aperto nel 2014 ed è rivolto ai testimoni di Geova non più attivi come un tempo e ai responsabili delle congregazioni.

Built by TANOMA